Pelle secca: cause, fattori di rischio, consigli e terapie


Normalmente, la pelle secca non è grave, ma può essere scomoda e sgradevole, perchè crea  linee sottili e rughe.

Link sponsorizzati

Gravi condizioni di pelle secca appartengono ad un gruppo di malattie ereditarie chiamato ittiosi che a volte può essere deturpante e causare disagio psicologico. Fortunatamente, spesso la pelle secca è data da fattori ambientali che possono essere totalmente o parzialmente controllati. Questi includono l’esposizione al caldo o al freddo, bassi livelli di umidità e la balneazione eccessiva.

Cronici o gravi problemi di pelle secca possono richiedere la valutazione da un dermatologo. Si può fare molto da soli per migliorare la pelle, compreso l’uso di creme idratanti, e i giusti tipi di saponi.

Sintomi

La pelle secca è spesso solo un  problema temporaneo che si verifica solo nel periodo invernale, ma può essere una preoccupazione permanente. E anche se la pelle è più secca spesso su braccia e gambe, questa situazione può variare notevolmente da persona a persona. Oltretutto, i segni e sintomi di secchezza cutanea dipendono dall’età, lo stato di salute, la quantità di tempo trascorso all’aria aperta o la causa del problema.

Se si ha la pelle secca, è molto probabile che si verifichino uno o più dei seguenti elementi:

  • Una sensazione di tensione della pelle, soprattutto dopo la doccia, il bagno o il nuoto
  • La pelle che appare rimpicciolita o disidratata
  • La pelle che si sente ruvida, piuttosto che liscia
  • Prurito (prurito) che a volte possono essere intenso
  • Sfaldamento grave, o lieve
  • Linee sottili o crepe
  • Rossore
  • Profonde fessure ( simili e piccole ferite) che possono sanguinare

La maggior parte dei casi di pelle secca rispondono bene a rimedi e casa. Conviene consultare il medico se:

  • La pelle non migliora
  • La pelle secca è accompagnata da rossore
  • Secchezza e prurito interferiscono con il sonno
  • Si hanno ferite aperte o infezioni da graffi
  • Si hanno grandi aree di desquamazione della pelle

pellesecca1.jpg

Cause

Sebbene la maggior parte dei casi di secchezza cutanea (xerosi) siano causate da esposizioni ambientali, alcune malattie possono anche alterare in modo significativo la funzione e l’aspetto della pelle.

Potenziali cause di secchezza cutanea sono:

  • Meteo. In generale, la pelle è più secca in inverno, quando le temperature e i livelli di umidità precipitano. Condizioni invernali tendono a peggiorare molte malattie della pelle pre esistenti.
  • Riscaldamento centralizzato ed aria condizionata. L’aria centralizzata e il riscaldamento di stufe a legna, stufe a gas, camini etc,possono ridurre l’umidità e seccare la pelle.
  • Bagni caldi e docce. Docce o  bagni frequenti, sopratutto se molto caldi, possono rompere le barriere dei lipidi della pelle.
  • Saponi e detersivi duri. Deodoranti e saponi antibatterici sono generalmente i più dannosi, come lo sono molti shampoo che seccano il cuoio capelluto.
  • Esposizione al sole. Come tutti i tipi di calore, il sole asciuga la pelle. Il danno più significativo si verifica in profondità nel derma, dove le fibre collagene ed elastina si abbattono molto più velocemente di quanto dovrebbero, causando rughe profonde e pelle cascante (elastosi solare).
  • Dermatite atopica. Questo è uno dei tipi più comuni di eczema. Molte persone con eczema lieve confondino questa condizione della pelle con una semplice eccessiva secchezza. Aree comunemente colpite sono il volto, i lati del collo, e le zone intorno ai gomiti, polsi, ginocchia e caviglie.
  • Psoriasi. Questa condizione della pelle merita una descrizione molto accurata che potrete trovare in questo articolo.
  • Disturbi della tiroide. L’ipotiroidismo, è una condizione che si verifica quando la tiroide produce pochi ormoni, ciò riduce l’attività del  sudore e delle ghiandole sebacee, portando a pelle secca.

Fattori di rischio

Anche se chiunque può sviluppare la pelle secca, si può essere più a rischio se:

  • Si è adulti
  • Si vive in climi asciutti, freddi o a bassa umidità
  • Ci si fa il bagno o la doccia troppo frequentemente

Complicazioni

In alcune persone che hanno una tendenza all’eczema, la pelle secca non è curata può portare a:

  • Dermatite atopica . Se si è inclini a sviluppare questa condizione, l’eccessiva secchezza può portare alla attivazione della malattia, provocando arrossamento, screpolature e infiammazione.
  • Cellulite. Si tratta di una infezione batterica potenzialmente grave dei tessuti sottostanti della pelle, questi batteri possono entrare nel sistema linfatico e nei vasi sanguigni.
  • Queste complicazioni hanno più probabilità di verificarsi quando i meccanismi normali di protezione della pelle sono gravemente compromessi. Per esempio, la pelle secca può causare gravi profonde crepe o fessure, che possono aprirsi e sanguinare, fornendo una via per  i batteri.

Diagnosi

Esame fisico e storia clinica

Il medico è probabile che condurrà un approfondito esame fisico e porrà domande sulla storia clinica, le abitudini balneari, la  dieta, e come ci si prende cura della pelle.

Si può effettuare alcuni test diagnostici se il medico sospetta che la  pelle secca siail risultato di una condizione medica di base, come l’ipotiroidismo.

sapone per pelle secca1.jpg

Condizioni relative

Attraverso esami e e prove, il medico può stabilire la reale condizione della pelle. Condizioni legate alla pelle secca sono:

  • Cheratosi pilaris. La Cheratosi pilaris causa piccole, escrescenze tipo acne, che di solito appaiono sulla parte superiore delle braccia, gambe e glutei, di solito non fanno male e non causano prurito.
  • Ittiosi volgare. A volte chiamata morbo di fishskin, l’ittiosi volgare si sviluppa quando le cellule della pelle si accumulano in spessore, creando squame. Le squame sono piccole, di forma poligonale e la gamma di colore varia dal bianco al marrone. L’Ittiosi volgare può anche causare desquamazione del cuoio capelluto  e fessure dolorose sul palmo-plantare.
  • Eczema Asteatotic (Craquele eczema). Questa condizione fa si che la pelle diventi profondamente fessurata. La pelle colpita può diventare infiammata, prudere e  sanguinare.
  • Psoriasi. Una condizione frustrante della pelle e, a volte deturpante. E’ caratterizzata da pelle arrossata a secca unite a scaglie argentee che a volte assomigliano alla forfora. Non è causata dalla pelle secca, ma può creare pelle secca  in determinate aree. Nei casi più gravi, la pelle può rompersi, sanguinare e formare pus. La psoriasi è una persistente, malattia cronica che tende periodicamente a tornare anche dopo periodi di remissione.

Trattamenti e farmaci

Nella maggior parte dei casi, problemi di pelle secca rispondono bene alle misure casalinghe e a cambi nello stile di vita, come l’uso di creme idratanti. Se si ha una pelle molto secca e squamosa, il medico può consigliare di utilizzare creme da banco che contengono acido lattico o acido lattico e urea.

Se si ha una malattia della pelle più seria, come la dermatite atopica, ittiosi e psoriasi, il medico può prescrivere creme unguenti o altri trattamenti da eseguire giornalmente.

A volte la pelle secca porta alla dermatite, che provoca arrossamenti e prurito della pelle. In questi casi, il trattamento può includere idrocortisone. Se la pelle presenta fessure simil ferita, il medico può prescrivere  medicazioni con proprietà leggermente astringente. Questo aiuta a prevenire le infezioni.

Referenze »

La pelle secca e cheratosi pilaris. American Academy of Dermatology. http://www.aad.org/public/publications/pamphlets/skin_dry.html. Consultazione del 5 ottobre 2010.
Fazio SB, et al. Prurito. http://www.uptodate.com/home/index.html. Consultazione del 5 ottobre 2010.
Baumann L. Cosmetici e cura della pelle in dermatologia. In: Wolff K, et al. Fitzpatrick Dermatologia in Medicina Generale. 7a ed. New York, NY: The McGraw-Hill Companies, 2008. http://accessmedicine.com/content.aspx?aID=3007166&searchStr=xerosis. Consultazione del 5 ottobre 2010.

 

Link sponsorizzati