Listeria : sintomi, segni, cause, contagio e cure


L’infezione da listeria è una malattia di origine alimentare che può essere molto grave per le donne incinte e persone con compromissione del sistema immunitario.L’iInfezione da listeria è più comunemente contratta mangiando salumi e latticini non pastorizzati.

Link sponsorizzati

Le persone sane raramente si ammalano di listeria, ma la malattia può essere fatale per i bambini non ancora nati e neonati. Le persone che hanno un sistema immunitario indebolito sono anche a maggior rischio di complicanze potenzialmente letali. Un immediato trattamento antibiotico può contribuire a contenere gli effetti di infezione da listeria.

I batteri della listeria possono sopravvivere alla refrigerazione e persino al congelamento. Ecco perché le persone che sono a maggior rischio di gravi infezioni dovrebbero evitare di mangiare i  cibi con più alta probabilità di contenere i batteri

Sintomi

Se si sviluppa una infezione da listeria, potrebbero verificarsi:

  • Febbre
  • Dolori muscolari
  • Nausea
  • Diarrea
  • I sintomi possono iniziare pochi giorni dopo aver mangiato cibo contaminato, ma possono richiedere fino a due mesi prima che i primi segni e sintomi inizino.

Se l’infezione da listeria si diffonde al sistema nervoso, segni e sintomi possono includere:

  • Mal di testa
  • Torcicollo
  • Confusione
  • Perdita di equilibrio
  • Convulsioni

Sintomi durante la gravidanza e per i neonati

Durante la gravidanza, una infezione da listeria può causare solo lievi segni e sintomi nella madre. Le conseguenze per il bambino, tuttavia, possono essere devastanti. Il bambino può decedere inaspettatamente prima della nascita o sperimentare una letale infezione entro i primi giorni dopo la nascita.

Come negli adulti, i segni ed i sintomi di una infezione da listeria in un neonato possono essere sottili, ma possono includere:

  • Poco interesse per l’alimentazione
  • Irritabilità
  • Febbre
  • Vomito

listeria batterio1.jpeg

Cause

i batteri della listeria possono essere trovati nelle feci, acqua e animali. Gli esseri umani generalmente sono infettati attraverso il consumo di:

  • Verdure crude che sono state contaminate dal suolo o dal letame contaminato utilizzato come fertilizzante
  • Carne infetta
  • Il latte non pastorizzato o cibi fatti con latte non pastorizzato
  • Alcuni prodotti alimentari trasformati – come formaggi molli, hot dog e salumi che sono stati contaminati dopo l’elaborazione
  • Il feto, può contrarre l’infezione da listeria dalla madre attraverso la placenta. L’allattamento al seno non è considerato una possibile causa di infezione.

Fattori di rischio

Le donne incinte e le persone che hanno un sistema immunitario debole sono a più alto rischio di contrarre una infezione da listeria.

Le donne in gravidanza e i bambini

Le donne incinte sono molto più suscettibili alle infezioni da listeria di quanto rispetto agli adulti sani. Anche se una infezione da listeria può causare solo un leggero malessere della madre, le conseguenze per il bambino possono includere:

  • Aborto spontaneo
  • Decesso alla nascita
  • Parto prematuro
  • Una infezione potenzialmente fatale dopo la nascita

listeria 21.jpg

Le persone che hanno un sistema immunitario debole

Questa categoria include le persone che:

  • Hanno più di 60 anno
  • Hanno l’AIDS
  • Sono sottoposti a chemioterapia
  • Hanno il diabete o malattie renali
  • Assumono prednisone ad alte dosi
  • Prendono farmaci per bloccare il rigetto di un organo trapiantato

Complicazioni

La maggior parte delle infezioni da listeria sono così lievi che possono passare inosservate. Tuttavia, in alcuni casi, una infezione da listeria può portare a complicanze potenzialmente letali tra cui:

  • Una infezione generalizzata del sangue (setticemia)
  • Infiammazione delle membrane e il liquido che circonda il cervello (meningite)

Le complicazioni di una infezione da listeria possono essere più gravi per il feto. All’inizio della gravidanza, una infezione da listeria può portare ad aborto spontaneo.

Diagnosi

Un esame del sangue è spesso il modo più efficace per determinare se si dispone di una infezione da listeria. In alcuni casi, i campioni di urina o liquido spinale possono essere testati.

Trattamenti

Il trattamento dell’infezione da listeria varia, a seconda della gravità dei segni e dei sintomi. La maggior parte delle persone con sintomi lievi non richiedono alcun trattamento. Infezioni più gravi possono essere trattate con antibiotici. Durante la gravidanza, un immediato trattamento antibiotico può aiutare a controllare l’infezione . I neonati che hanno una infezione da listeria possono ricevere una combinazione di antibiotici.

Referenze »

Ridurre il rischio di listeria di origine alimentare. Food and Drug Administration. http://www.fda.gov/Food/ResourcesForYou/Consumers/ucm078667.htm. 21 GENNAIO 2011.
Gelfand SM. Epidemiologia e patogenesi delle infezioni listeria monocytogenes. http://www.uptodate.com/home/index.html.  21 GENNAIO 2011.
Baltimora RS. Listeria monocytogenes. Philadelphia, Pa.: Saunders Elsevier, 2007. http://www.mdconsult.com/das/book/body/208746819-6/0/1608/0.html.  21 GENNAIO 2011.
Lorber B. Listerosis. In: Goldman L, et al. Cecil Medicine. 23 ed. Philadelphia, Pa.: Saunders Elsevier, 2008. http://www.mdconsult.com/das/book/body/191371208-2/0/1492/0.html #. 21 GENNAIO 2011.
Bortolussi R. Listeriosi: A primer. Canadian Medical Association Journal. 2008; 179:795.

 

Link sponsorizzati