Sindrome di Reye: sintomi, segni, cause e terapie


La sindrome di Reye è una rara condizione che causa gonfiore nel fegato e nel cervello. La sindrome di Reye più spesso colpisce i bambini e gli adolescenti. Segni e sintomi come confusione, convulsioni e perdita di conoscienza richiedono un trattamento d’emergenza. La diagnosi precoce e il trattamento della sindrome di Reye può salvare la vita al bambino.

Link sponsorizzati

L’aspirina è stata associata con la sindrome di Reye, per questo bisogna prestare attenzione a dare l’aspirina a bambini o adolescenti. Anche se l’aspirina è approvata per l’uso nei bambini di età superiore ai 2 anni, i bambini e gli adolescenti con varicella o sintomi simil-influenzali non dovrebbe mai prendere l’aspirina.

Sintomi

Nella sindrome di Reye, il livello di zuccheri nel sangue scende normalmente, mentre i livelli di ammoniaca e acidità del sangue aumentano. Allo stesso tempo, il fegato possono gonfiarsi e sviluppare depositi di grasso. Il gonfiore può verificarsi anche nel cervello, causando attacchi epilettici, convulsioni o perdita di conoscienza.

I segni ed i sintomi della sindrome di Reye compaiono tipicamente  circa tre a cinque giorni dopo un’infezione virale, come l’influenza o la varicella, ma anche dopo una infezione delle vie respiratorie superiori, come un raffreddore. Per i bambini di età inferiore ai 2 anni, i primi segni di sindrome di Reye può essere la diarrea o la respirazione affannosa. Per bambini più grandi e gli adolescenti, i primi segni e sintomi di sindrome di Reye possono includere:

  • Vomito persistente o continuo
  • Sonnolenza insolita o letargia

Col progredire, segni e sintomi possono diventare più gravi:

  • Irritabilità, comportamento aggressivo o irrazionale
  • Confusione
  • Debolezza o paralisi alle braccia e alle gambe
  • Convulsioni
  • Perdita di conoscienza

1AE.jpg

Questi segni e sintomi richiedono un trattamento d’emergenza.

La diagnosi precoce e il trattamento della sindrome di Reye possono salvare la vita di un bambino. Se si sospetta che il bambino abbia la sindrome di Reye, è importante agire in fretta.

Cercare assistenza medica di emergenza se il bambino ha crisi epilettiche, convulsioni o perde conoscienza.

Cause

La causa esatta della sindrome di Reye è sconosciuta, sebbene alcuni fattori possono giocare un ruolo nel suo sviluppo. La sindrome di Reye sembra essere attivata utilizzando l’aspirina per curare una malattia virale o una infezione, in particolare l’influenza e la varicella, nei bambini e negli adolescenti che hanno un sottostante disordine di ossidazione degli acidi grassi. I disturbi di ossidazione degli acidi grassi sono un gruppo di malattie metaboliche ereditarie.

In alcuni casi, la sindrome di Reye può essere causata da una condizione metabolica di fondo che è smascherata da una malattia virale. L’esposizione a certe tossine, come insetticidi, erbicidi e solventi può contribuire alla sindrome di Reye.

Fattori di rischio

I seguenti fattori, di solito quando si verificano insieme, possono aumentare il rischio di sviluppare la sindrome di Reye:

  • Utilizzare l’aspirina per curare una infezione virale, come l’influenza, la varicella o una infezione delle vie respiratorie superiori
  • Avere un sottostante disordine di ossidazione degli acidi grassi

Complicazioni

La maggior parte dei bambini e dei ragazzi che hanno la sindrome di Reye sopravvivono, anche se a volte hanno gravi danni cerebrali. Senza una corretta diagnosi e trattamento, la sindrome di Reye può essere fatale.

Diagnosi

Non c’è alcun test specifico per la sindrome di Reye. Invece, lo screening per la sindrome di Reye prevede esami del sangue e delle urine per diagnosticare eventuali  disordini dell’ossidazione degli acidi grassi o altri disturbi metabolici.

A volte più test invasivi sono necessari per valutare altre possibili cause di problemi. Per esempio:

  • Puntura lombare. Può aiutare il medico di identificare o escludere altre malattie con segni e sintomi simili, come l’infezione della mucosa che circonda il cervello e il midollo spinale (meningite) o l’infiammazione del cervello ( encefalite).
  • La biopsia epatica. Una biopsia epatica può aiutare il medico di identificare o escludere altre condizioni che possono influenzare il fegato.
  • Tomografia computerizzata (TAC) o risonanza magnetica (MRI).
  • Biopsia della pelle.

Trattamenti

La sindrome di Reye è solitamente trattata in ospedale. I casi più gravi possono essere trattati nel reparto di terapia intensiva.

  • Liquidi per via endovenosa. Glucosio e una soluzione elettrolitica possono essere somministrati attraverso una via endovenosa (IV).
  • Diuretici. Questi farmaci possono essere utilizzati per diminuire la pressione intracranica e aumentare la perdita di liquidi attraverso la minzione.
  • Antiepilettici. Questi farmaci possono essere usati per prevenire le crisi.
  • Farmaci per prevenire le emorragie.
  • Se il bambino ha problemi di respirazione, può avere bisogno di assistenza da una macchina per la respirazione.

sindrome di reye.jpgPrevenzione

Fare attenzione quando si somministra l’aspirina a bambini o adolescenti.

Controllare sempre l’etichetta prima di dare un farmaco ai bambini, o rimedi alternativi a base di  erbe.  A volte l’aspirina può avere altri nomi, anche, come ad esempio:

  • L’acido acetilsalicilico
  • Acetilsalicilato
  • L’acido salicilico
  • Salicilato

Se il bambino ha l’influenza, la varicella o un’altra malattia virale, è consigliato l’uso di altri farmaci  come ad esempio acetaminofene (Tylenol, altri), ibuprofene (Advil, Motrin, altri) o naprossene sodico (Aleve). Parlare sempre col medico per discutere le giuste terapie e gli eventuali dubbi.

Referenze »

Ferri FF. Advisor clinica di Ferri 2014: 5 libri a 1. Philadelphia, Pa .: Mosby Elsevier; 2014. https://www.clinicalkey.com. Consultato il 25 MAGGIO 2014.
Cherry JD, et al. Feigin e Textbook of Pediatric Infectious Diseases di Cherry. 7 ° ed. Philadelphia, Pa .: Saunders Elsevier; 2014. https://www.clinicalkey.com. Consultato il 25 MAGGIO 2014.
pagina di informazioni sindrome di Reye NINDS. Istituto Nazionale di Malattie Neurologiche e Stroke. http://www.ninds.nih.gov/disorders/reyes_syndrome/reyes_syndrome.htm. Consultato il 25 MAGGIO 2014.
Che cosa è la sindrome di Reye? Fondazione Sindrome di Reye Nazionale. http://www.reyessyndrome.org/what.html. Consultato il 25 MAGGIO 2014.
Chiriboga CA. Acute encefalopatia tossica-metabolico nei bambini. http://www.uptodate.com/home. Consultato il 25 MAGGIO 2014.
sindrome di Reye. Il Manuale Merck per gli operatori sanitari. Consultato il 26 maggio, 2014.
Farmaci contenenti aspirina (Acetilsalicilato) e prodotti contenenti aspirina-like. Fondazione Sindrome di Reye Nazionale. http://www.reyessyndrome.org/. Consultato il 28 MAGGIO 2014.

Link sponsorizzati