La forfora: cause, fattori di rischio e rimedi


La forfora è una condizione comune del cuoio capelluto cronica caratterizzata da prurito e desquamazione della pelle. Sebbene la forfora non sia contagiosa, può essere imbarazzante e, a volte difficile da trattare.

Link sponsorizzati

La buona notizia è che la forfora di solito può essere controllata. Per casi lievi di forfora potrebbe essere necessario solo lo shampoo detergente. I casi più ostinati di forfora spesso rispondono solo shampoo farmacologici.

Sintomi

Per la maggior parte , i sintomi della forfora sono facili da individuare: bianchi fiocchi oleosi che si accumulano nei capelli,sulle spalle, e che provocano prurito. La condizione può peggiorare durante l’autunno e l’inverno, quando il riscaldamento interno può contribuire alla pelle secca, e migliorare durante l’estate.

Un tipo di forfora chiamato crosta lattea può colpire i bambini. Questo disturbo, è più comune nei neonati, ma può verificarsi in qualsiasi momento durante l’infanzia. Anche se può essere allarmante per i genitori, la crosta lattea non è pericolosa e sparisce solitamente da sola.

La maggior parte dei casi di forfora non richiedono cure di un medico. Ma se il prurito persiste anche dopo alcune settimane di sperimentazione di shampoo antiforfora, o se il cuoio capelluto diventa rosso o gonfio, consultare il dermatologo. Potrebbe essere dermatite seborroica o un’altra condizione che assomiglia alla forfora. Spesso il medico può diagnosticare il problema semplicemente guardando i capelli e il cuoio capelluto.

forfora.jpg

Cause

La forfora può avere diverse cause, tra cui:

  • La pelle secca. la pelle secca tipo durante l’inverno quando l’aria è fredda e le camere sono surriscaldate è la causa più comune di prurito, desquamazione e forfora.
  • Dermatite seborroica. Questa condizione, una delle cause più frequenti di forfora, ed è stata descritta in modo accurato in questo articolo.
  • Non lavarsi abbastanza spesso. Se non ci si lava regolarmente i capelli, le cellule della pelle dal cuoio capelluto possono accumularsi, causando forfora.
  • Psoriasi. Questo disturbo della pelle provoca un accumulo di cellule. La psoriasi è stata spiegata in modo approfondito in questo articolo
  • Eczema. Se si dispone di un eczema in qualsiasi parte del corpo, potrebbe essere anche sul cuoio capelluto, ciò può portare allo sviluppo della forfora.
  • Dermatite da contatto. Talvolta la sensibilità a determinati ingredienti dei prodotti per la cura dei capelli, soprattutto paraphenylene diammina (PPD), possono causare rossore, prurito, o desquamazione.
  • Malassezia. La Malassezia vive sul cuoio capelluto della maggior parte degli adulti sani senza causare problemi. Ma a volte cresce fuori controllo, si nutre di olio secreto dal follicolo pilifero. Questo può irritare la pelle del cuoio capelluto e provocare una crescita anomala di cellule. Molto spesso questa eruzione è identica o molto simile alla dermatite seborroica.

Esattamente ciò che provoca una crescita eccessiva di Malassezia non è noto

Fattori di rischio

Quasi chiunque può avere la forfora, ma alcuni fattori possono rendere più sensibili:

  • Età. La forfora di solito inizia in età adulta. Per alcune persone, il problema può essere permanente.
  • Essere di sesso maschile. Poiché gli uomini hanno più forfora, alcuni ricercatori pensano che gli ormoni maschili possono svolgere un ruolo nella forfora.
  • Capelli grassi e il cuoio capelluto. La Malassezia si nutre di oli del cuoio capelluto. Per questo motivo, avere la pelle troppo grassa rende più inclini alla forfora.
  • Dieta povera. Se la  dieta è priva di alimenti ricchi di zinco, vitamine del gruppo B o alcuni tipi di grassi, si può essere più esposti al problema della forfora.
  • Certe malattie. Per motivi che non sono chiari, gli adulti con malattie neurologiche, come il morbo di Parkinson, hanno maggiori probabilità di sviluppare la dermatite seborroica e la forfora. Allo stesso modo le persone precedentemente colpite da condizioni di stress, in particolare infarto e ictus, e quelle con sistema immunitario compromesso.

shampo forfora.jpgTrattamenti

La forfora può quasi sempre essere controllata, ma il trattamento della forfora può richiedere un po’ di pazienza e persistenza. In generale, la pulizia quotidiana con uno shampoo delicato può ridurre la forfora mite.

Gli shampoo antiforfora non sono tutti uguali, e potrebbe essere necessario sperimentare fino a trovare quello che funziona . Se si sviluppa prurito, bruciore, rossore o bruciore da uno di questi prodotti, interrompere l’uso. Se si sviluppa una reazione allergica, come un eruzione cutanea, orticaria e difficoltà respiratorie, consultare immediatamente un medico.

Shampoo antiforfora sono classificati in base ai farmaci che contengono:

  • Zinco piritione shampoo (come Salon Selsun, Head & Shoulders). Questi hanno una azione antibatterica e antimicotica, che può ridurre il fungo sul cuoio capelluto che causa dermatite seborroica e forfora.
  • Neutrogena T / gel. Un sottoprodotto del processo di produzione di carbone, aiuta condizioni come forfora, dermatite seborroica e psoriasi rallentando la velocità con le cellule della pelle sul cuoio capelluto e si sfaldano.
  • Shampoo contenenti acido salicilico (come Ionil T). Questi possono lasciare il  cuoio capelluto secco.
  • Shampoo solfuro di selenio (come Selsun blu). Questi shampoo possono anche ridurre la Malassezia.
  • Shampoo Ketoconazolo (come Nizoral). Il Ketoconazolo è un agente ad ampio spettro antimicotico che può funzionare quando altri shampoo falliscono. Assicurarsi di massaggiare lo shampoo sul cuoio capelluto e poi lasciarlo per almeno cinque minuti prima di risciacquare.

Se tutti questi trattamenti falliscono rivolgersi al dermatologo. Potrebbe essere necessaria un prescrizione con una lozione steroidea.

Referenze »

Weston WL, et al. Panoramica di dermatite. http://www.uptodate.com.  7 SETTEMBRE 2010.
Forfora. American College Osteopathic di Dermatologia. http://www.aocd.org/skin/dermatologic_diseases/dandruff.html.  28 settembre 2010.
Dermatite seborroica. American College Osteopathic di Dermatologia. http://www.aocd.org/skin/dermatologic_diseases/seborrheic_dermati.html.  28 settembre 2010.
Berger TG. Malattie dermatologiche. In: McPhee SJ, et al. Diagnosi medica corrente e trattamento. Los Altos, California: Lange pubblicazioni mediche; 2011. http://www.accessmedicine.com/content.aspx?aID=747.  28 settembre 2010.
Dermatite seborroica. American Academy of Dermatology. http://www.aad.org/public/publications/pamphlets/common_seb_dermatitis.html.  28 settembre 2010.

 

Link sponsorizzati