Incontinenza urinaria: sintomi, cause, rimedi e terapie


L’incontinenza urinaria è la perdita del controllo della vescica. E’ un problema comune e spesso imbarazzante. La gravità degli intervalli di incontinenza urinaria possono passare da occasionali perdite di urina quando si tossisce o si starnutisce, all’avere un bisogno di urinare che è così improvviso e forte non si arriva in tempo in bagno.

Link sponsorizzati

Nella maggior parte dei casi, i cambiamenti dello stile  o il trattamento medico possono diminuire il disagio o interrompere l’incontinenza urinaria.

Sintomi

L’incontinenza urinaria è l’incapacità di controllare il rilascio di urina dalla vescica. Alcune persone sperimentano occasionali, piccole perdite di urina. Altre bagnano i vestiti di frequente.

Tipi di incontinenza urinaria sono:

  • Incontinenza da stress. Questa si verifica quando si esercita una pressione sulla vescica, ad esempio con la tosse, starnuti, o si solleva qualcosa di pesante. L’incontinenza da stress si verifica quando il muscolo sfintere della vescica si indebolisce. Nelle donne, i cambiamenti fisici derivanti dalla gravidanza, il parto e la menopausa possono causare incontinenza da sforzo. Negli uomini, la rimozione della ghiandola prostatica può portare a incontinenza da stress.
  • Incontinenza da urgenza. Si tratta di un improvviso ed intenso stimolo di urinare, seguito da una perdita involontaria di urina. L’incontinenza da urgenza può essere causata da infezioni del tratto urinario, problemi intestinali, morbo di Parkinson, morbo di Alzheimer, ictus, lesioni o danni al sistema nervoso associati alla sclerosi multipla. Se non c’è causa nota, l’incontinenza da urgenza è anche nota come  vescica iperattiva.
  • Overflow. E’ l’incapacità di svuotare la vescica. Questo tipo di incontinenza può verificarsi in persone con una vescica danneggiata, uretra bloccata o danni ai nervi. Negli uomini, l’incontinenza di overflow può anche essere associata a problemi di prostata.
  • Incontinenza mista. Se si verificano sintomi di più di un tipo di incontinenza urinaria.
  • Incontinenza funzionale. Per esempio, una persona con artrite grave non può essere in grado di sbottonare i pantaloni suo abbastanza in fretta. Questo si chiama incontinenza funzionale.
  • Incontinenza totale. Questo termine viene talvolta usato per descrivere continue perdite di urina.

stress-incontinence-sm-bdy.jpg

Se l’incontinenza è frequente o sta influenzando la qualità della vita, chiedere un parere medico è importante per diverse ragioni:

  • L’incontinenza urinaria può indicare una condizione più grave di fondo, soprattutto se è associata a sangue nelle urine.
  • L’incontinenza urinaria può limitare la vita.
  • L’incontinenza urinaria può aumentare il rischio di cadute negli anziani per la fretta di arrivare alla toilette.

Cause

L’incontinenza urinaria non è una malattia, è un sintomo. Può essere causata da abitudini quotidiane, o da condizioni mediche e problemi fisici. Una valutazione approfondita dal medico può aiutare a determinare cosa c’è dietro l’incontinenza.

Cause di temporanea incontinenza urinaria

Alcuni cibi, bevande e farmaci possono provocare incontinenza urinaria temporanea. Un semplice cambiamento di queste abitudini può portare sollievo.

  • Alcol. L’alcol agisce come stimolante della vescica e diuretico.
  • Iperidratazione. bere molti liquidi, soprattutto in un breve periodo di tempo, aumenta la quantità di urina nella vescica .
  • La caffeina. caffeina è un diuretico e stimolante della vescica che può causare un improvviso bisogno di urinare.
  • Irritazione della vescica. bevande gassate, tè e caffè con o senza caffeina, dolcificanti artificiali, sciroppo di mais, gli alimenti e le bevande ad alto contenuto di spezie, agrumi e pomodori, possono aggravare l’incontinenza.
  • Farmaci. farmaci per il Cuore, farmaci per la pressione del sangue, sedativi, miorilassanti e di altri farmaci possono contribuire a problemi di controllo della vescica.

Patologie facilmente curabili anche possono essere responsabili di incontinenza urinaria.

  • Infezione delle vie urinarie. Infezioni possono irritare la vescica, provocando forti impulsi minzionali.
  • Costipazione. Il retto si trova vicino alla vescica e condivide molti degli nervi stessi. Feci compattate nel vostro retto fanno sì che questi nervi possa essere iperattivi e aumentare la frequenza urinaria.

Cause di persistente incontinenza urinaria

L’incontinenza urinaria può anche essere una condizione permanente causata da problemi fisici tra cui:

  • Gravidanza e il parto. Le donne incinte possono sperimentare l’incontinenza da stress a causa di cambiamenti ormonali, aumento di peso etc. Inoltre, lo stress di un parto può indebolire i muscoli necessari per il controllo della vescica.
  • L’invecchiamento. l’invecchiamento del muscolo della vescica porta ad una diminuzione della capacità della vescica .

Dopo la menopausa le donne producono meno estrogeni, un ormone che aiuta a mantenere il rivestimento della vescica e dell’uretra sano.

  • Isterectomia. Nelle donne, la vescica e l’utero si trovano vicini l’uno all’altro e sono supportati da molti degli stessi muscoli e legamenti. Qualsiasi intervento che coinvolge il sistema riproduttivo di una donna può danneggiare i muscoli di sostegno del pavimento pelvico, che può portare a incontinenza.
  • Cistite interstiziale. Questa condizione cronica provoca minzione dolorosa e frequente, e raramente, incontinenza urinaria.
  • Prostatite. La  perdita di controllo della vescica non è un segno tipico della prostatite,  però a volte l’incontinenza urinaria si verifica inquesta condizione comune.
  • Ingrossamento della prostata. In uomini anziani, l’incontinenza deriva spesso dall’ingrossamento della ghiandola prostatica, una condizione nota anche come iperplasia prostatica benigna (BPH).
  • Il cancro alla prostata. Negli uomini, l’incontinenza da stress o incontinenza da urgenza può essere associata con il cancro alla prostata non trattato.
  • Il carcinoma della vescica o calcoli vescicali. incontinenza e urgenza urinaria possono essere segni e sintomi di un cancro alla vescica o calcoli vescicali.
  • Disturbi neurologici. La sclerosi multipla, morbo di Parkinson, ictus, etc possono interferire con i segnali nervosi coinvolti nel controllo della vescica, causando incontinenza urinaria.
  • Ostruzione. Un tumore ovunque lungo il tratto urinario può bloccare il normale flusso di urina e causare incontinenta.

Fattori di rischio

Questi fattori aumentano il rischio di sviluppare incontinenza urinaria:

  • Essere donne. Le donne sono più propense degli uomini devono avere incontinenza da sforzo.
  • Età. Come si invecchia, i muscoli della vescica e dell’uretra perdono un po ‘della loro forza.
  • Essere in sovrappeso. Essere obesi o in sovrappeso aumenta la pressione sulla vescica e sui muscoli circostanti. Questo provoca un indebolimento che permette la fuoriuscita di urina quando si tossisce o starnutisce.
  • Fumare. Una tosse cronica associata al fumo può causare episodi di incontinenza o di aggravare l’incontinenza che ha altre cause.
  • Altre malattie. malattie renali o dil iabete puossono aumentare il rischio di incontinenza.

Complicazioni

Le complicanze dell’incontinenza urinaria sono:

  • Problemi della pelle. L’incontinenza urinaria può portare ad eruzioni cutanee, infezioni della pelle e piaghe (ulcere cutanee).
  • Infezioni del tratto urinario. L’incontinenza aumenta il rischio di ripetute infezioni delle vie urinarie.
  • Cambiamenti nelle attività. incontinenza urinaria potrebbe impedire di partecipare ad attività normali.
  • Cambiamenti nella vita lavorativa.
  • Cambiamenti nella vostra vita personale. Forse la cosa più angosciante è l’impatto che può avere sulla vita personale.

Diagnosi

Test e processi comuni per l’incontinenza urinaria sono:

  • Diario della vescica. Il medico può chiedere di tenere un diario della vescica per diversi giorni.
  • Analisi delle urine.
  • Esami del sangue.

Esami specialistici

Se sono necessarie ulteriori informazioni, è possibile prenotare a ulteriori test, tra cui:

  • Residuo post-minzionale. Per questa procedura, viene chiesto di urinare in un contenitore che misura la diuresi. Poi il medico controlla la quantità di residuo  di urina nella vescica mediante un catetere o test ad ultrasuoni.
  • Ecografia pelvica.
  • Stress test. Per questo test, viene chiesto di tossire vigorosamente mentre il medico che esamina la perdita di urina.
  • Test urodinamici. Questi test misurano la pressione nella vescica.
  • Cistografia. In questa radiografia della vescica, un catetere viene inserito nell’uretra e in vescica. Attraverso il catetere, il medico inietta un liquido che contiene un colorante speciale.
  • Cistoscopia. Un tubo sottile con una lente (cistoscopio) viene inserito nell’uretra. Durante la cistoscopia, il medico può verificare,ed eventualmente rimuovere anomalie nel tratto urinario.

Trattamenti e cure

Il trattamento per l’incontinenza urinaria dipende dal tipo di incontinenza, dalla gravità del problema e dalla causa sottostante.

Nella maggior parte dei casi, il medico suggerirà il trattamento meno invasivo prima di passare ad altre opzioni.

Tecniche comportamentali

Le tecniche comportamentali e cambiamenti dello stile di vita funzionano bene per certi tipi di incontinenza urinaria. Essi possono anche essere l’unico trattamento è necessario.

Addestramento della vescica. Il medico può raccomandare una specie di allenamento per la vescica per sollecitare il controllo dell’incontinenza. L’obiettivo è quello di allungare il tempo tra le minzioni  finché non si  urina ogni 2-4 ore.

  • Minzione a tempo. Sostanzialmente questo significa andare in bagno secondo l’orologio piuttosto che aspettare la necessità.
  • Fluidi e gestione dieta. In alcuni casi, si può semplicemente modificare le abitudini quotidiane per riprendere il controllo della vescica. Potrebbe essere necessario ridurre o evitare gli alimenti tipo alcool, caffeina o acidi. Ridurre il consumo di liquidi, perdere peso o aumentare l’attività fisica sono altri cambiamenti dello stile di vita che possono eliminare il problema.

Terapia fisica

Esercizi dei muscoli del pavimento pelvico. Questi esercizi rafforzano la vostra dello sfintere urinario e dei muscoli del pavimento pelvico . Il medico può raccomandare di fare questi esercizi di frequente. Sono particolarmente efficaci per l’incontinenza da stress, ma possono anche aiutare per l’incontinenza da urgenza.

Per fare gli esercizi dei muscoli del pavimento pelvico (esercizi di Kegel), si deve interrompere il flusso di urina. Stringere i muscoli per fermare la minzione e tenere per un conteggio di tre secondi poi ripetere.

Non provare questi esercizi da soli senza aver consulato un medico o un fisioterapista.

La stimolazione elettrica. In questa procedura, elettrodi sono temporaneamente inseriti nel retto o nella vagina per stimolare e rafforzare i muscoli del pavimento pelvico.

Farmaci

Spesso, i farmaci vengono usati in combinazione con tecniche comportamentali. I farmaci comunemente usati per trattare l’incontinenza sono:

  • Anticolinergici. Questi farmaci da prescrizione calmano una vescica iperattiva. Diversi farmaci rientrano in questa categoria, tra cui ossibutinina (Ditropan), tolterodina (Detrol), darifenacina (Enablex), fesoterodina (Toviaz), solifenacina (Vesiker) e trospio (Sanctura).
  • Duloxetina. Il farmaco antidepressivo duloxetina (Cymbalta) è talvolta usato per trattare l’incontinenza da stress.

Dispositivi medici

Diversi dispositivi medici sono disponibili per aiutare a curare l’incontinenza. Sono progettati specificamente per le donne e comprendono:

  • Tampone uretrale. Questo piccolo dispositivo simil tampone monouso inserito nell’uretra agisce come un tappo per evitare perdite. Di solito è utilizzato per prevenire l’incontinenza durante una specifica attività, ma può essere indossato durante il giorno.
  • Pessario.Il medico può prescrivere un pessario un anello rigido che si inserisce nella vagina da indossare tutto il giorno.

Terapie interventistiche

  • Iniezioni. (Durasphere), idrossiapatite di calcio (Coaptite) o polidimetilsilossano (Macroplastique), vengono iniettate nel tessuto che circonda l’uretra. Questo aiuta a mantenere l’uretra chiusa e a ridurre le perdite di urina.
  • Tossina botulinica di tipo A. Le iniezioni di Botox nel muscolo della vescica possono dare sollievo alle persone che hanno una vescica iperattiva.
  • Stimolatori nervosi. stimolatori del nervo sacrale possono aiutare a controllare la funzione della vescica.

Chirurgia

Se altri trattamenti non funzionano, diverse procedure chirurgiche sono state sviluppate per risolvere i problemi che causano l’incontinenza urinaria.

Alcune delle procedure comunemente usate sono:

  • Fionda. Una procedura usa strisce di tessuto in materiale sintetico o in rete per creare una fionda pelvica o intorno al collo della vescica e dell’uretra.
  • Sospensione del collo vescicale. Questa procedura è stata progettata per fornire supporto all’ uretra e al collo vescicale.
  • Sfintere urinario artificiale. Questo piccolo dispositivo è particolarmente utile per gli uomini che hanno  gli sfinteri urinari indeboliti dal trattamento del tumore alla prostata o da un ingrossamento della prostata.

Assorbenti e cateteri

Se i trattamenti sanitari non possono eliminare completamente il problema si può provare con prodotti che aiutano a ridurre il disagio e l’inconveniente delle perdite di urina.

  • Tamponi e assorbenti vari sono a disposizione per aiutare a gestire la perdita di urina.
  • Catetere. Il medico può raccomandare un auto-cateterismo intermittente.

Referenze »

Incontinenza urinaria. I Manuali Merck: Il Manuale Merck per gli Operatori Sanitari. http://www.merckmanuals.com/professional/print/sec17/ch228/ch228b.html. Consultato il 28 aprile 2011.
Incontinenza urinaria nelle donne. Istituto Nazionale del Diabete e Malattie Digestive e Renali. http://kidney.niddk.nih.gov/kudiseases/pubs/pdf/UI-Women.pdf. Consultato il 28 aprile 2011.
DuBeau CE. Epidemiologia, fattori di rischio, e la patogenesi di incontinenza urinaria. http://www.uptodate.com/home/index.html. Consultato il 28 aprile 2011.
DuBeau CE. Trattamento dell’incontinenza urinaria. http://www.uptodate.com/home/index.html. Consultato il 28 aprile 2011.
Quentin Clemins J. Incontinenza urinaria negli uomini. http://www.uptodate.com/home/index.html. Consultato il 28 aprile 2011.
Deng DY. Incontinenza urinaria nelle donne. Cliniche mediche del Nord America. 2011; 95:101.
Fong Incontinenza urinaria E.. Primary Care: Cliniche in Practice Office. 2010; 37:599.
Incontinenza. Natural Medicines Comprehensive Database. http://www.naturaldatabase.com. Consultato il 28 aprile 2011.
KE Hartmann, et al. Trattamento della vescica iperattiva nelle donne. Rockville, Md: Agenzia per la Ricerca Sanitaria e Qualità. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK32542/. Consultato il 28 aprile 2011.
Nygaard A. idiopatica urgenza incontinenza urinaria. New England Journal of Medicine. 2010; 363:1156.
Urgent PC. Uroplasty Inc. http://www.uroplasty.com/patients/urgentpc. Consultato il 11 Maggio 2011.
Medico di formazione e risorse FAQ. FemSoft inserire: Istruzioni per le donne. http://www.femsofttraining.com. Consultato il 17 giugno, 2011.

 

Link sponsorizzati