Epistassi: cosa fare e cosa non fare


L’epistassi(sangue dal naso) è molto  comune. Il più delle volte è una seccatura ma non un vero problema medico. Ma può tranquillamente essere entrambe le cose.

Link sponsorizzati

Tra i bambini e giovani adulti, il sangue dal naso di solito proviene dal setto, appena dentro il naso.

Negli adulti di mezza età e anziani, il sangue dal naso può cominciare dal setto, ma può anche iniziare più in profondità all’interno del naso. Questa origine di sangue dal naso è molto meno comune. Può essere causata da arterie indurite o pressione alta. Queste epistassi comincia spontaneamente e spesso è difficile da fermare. Questo tipo di epistassi, ha bisogno di un intervento medico, spesso in pronto soccorso

naso1.jpg

Come prendersi cura del sangue dal naso:

  • Stare seduti in posizione eretta e piegarsi in avanti. Restando in piedi, si riduce la pressione sanguigna nelle vene del naso. Questo provoca ulteriore sanguinamento. Stando seduti in avanti si eviterà di deglutire il sangue, che può irritare lo stomaco.
  • Premere. Con il pollice e l’indice premere sulle narici. Respirare con la bocca. Continuare a premere per cinque o 10 minuti. Questa manovra invia pressione al punto di sanguinamento sul setto nasale e spesso  ferma il flusso di sangue.
  • Per evitare risanguinamento dopo che l’emorragia si è fermata, non ci si deve soffiare il naso e non ci si deve piegare verso il basso fino a diverse ore dopo l’episodio emorragico. Tenere la testa più alta del livello del cuore.
  • Se si verifica ri-sanguinamento, soffiarsi il naso per eliminare i coaguli di sangue e usare uno spray decongestionante contenente ossimetazolina (Afrin, altri)su entrambi i lati del naso. Premere il naso con la tecnica sopra descritta e chiamare il medico.
  • Non piegare la testa all’indietro, questa cosa farebbe fluire il sangue nello stomaco

Consultare immediatamente il medico se:

  • Il sanguinamento dura più di 20 minuti
  • Il sangue dal naso segue un incidente, una caduta o una ferita alla testa

Per epistassi frequente

In caso di epistassi frequenti, fissare un appuntamento con il medico. Potrebbe essere necessario cauterizzare un vaso sanguigno. La cauterizzazione è una tecnica in cui viene bruciato il vaso sanguigno con la corrente elettrica, nitrato d’argento o un laser. A volte il medico può mettere nel naso con una garza speciale o un palloncino gonfiabile in lattice per fare pressione sui vasi sanguigni e fermare l’emorragia.

rimedio1.jpg

Chiamare il medico se si verificano emorragie nasali e si stanno assumendo anticoagulanti, come l’aspirina o il warfarin (Coumadin).

Utilizzare ossigeno somministrato con un tubo nasale (cannula) può aumentare il rischio di emorragie nasali. Aumentare l’umidità nella  casa per contribuire ad alleviare le emorragie nasali.

Link sponsorizzati