Distonia cervicale : sintomi, cause, fattori di rischio, trattamenti e chirurgia


La distonia cervicale, chiamata anche torcicollo spasmodico, è una condizione dolorosa in cui si contraggono involontariamente i muscoli del collo, causando una alterazione della postura. La distonia cervicale può causare una inclinazione della testa avanti o dietro in modo incontrollabile.

Link sponsorizzati

E’ una malattia rara che può verificarsi a qualsiasi età, anche nell’infanzia, ma più spesso si verifica in persone di mezza età, e nelle donne più degli uomini. I sintomi generalmente cominciano a poco a poco per poi progredire.

Non esiste una cura per la distonia cervicale. Il disturbo si risolve a volte senza trattamento, ma le remissioni  sono rare. Iniettando la tossina botulinica nei muscoli colpiti spesso si riducono i segni e i sintomi della distonia cervicale. La chirurgia può essere appropriata in alcuni casi.

Sintomi

Le contrazioni dei muscoli coinvolti nella distonia cervicale possono causare vari spostamenti della testa, tra cui:

  • Mento verso la spalla
  • L’orecchio verso la spalla
  • Mento verso l’alto
  • Mento verso il basso

Il tipo più comune di torsione associata a distonia cervicale è quando si tira il mento verso la spalla. Alcune persone sperimentano una combinazione di posture anomale. Possono anche verificarsi spasmi della testa.

La maggior parte delle persone che hanno distonia cervicale hanno anche dolore al collo che può irradiarsi alle spalle. Il disturbo può causare anche mal di testa. In alcune persone, il dolore da distonia cervicale può essere faticoso e invalidante.

sub_inline_imgs_sheet_80.jpg

Cause

Nella maggior parte dei casi di distonia cervicale, i medici non sanno spiegarsi perchè alcuni sviluppino la malattia e altri no. Alcuni casi, tuttavia, sembrano essere legati a:

  • Lesioni alla Testa, al collo o alla spalla
  • Alcuni farmaci, in particolare antipsicotici specifici o anti-nausea

Fattori di rischio

I fattori di rischio per la distonia cervicale includono:

  • Età. Mentre il disordine può verificarsi in persone di qualsiasi età, più comunemente inizia tra i 40 ei 70 anni.
  • Donne. Rispetto agli uomini, le donne hano quasi il doppio delle probabilità di sviluppare la distonia cervicale.
  • Storia di famiglia. Se un membro della famiglia ha la distonia cervicale o qualche altro tipo di distonia, esiste un rischio più elevato di sviluppare la malattia.

Complicazioni

Alcune persone con distonia cervicale  sviluppano spesso  sintomi simili in regioni vicine, come la spalla o il viso. Tuttavia, la distonia cervicale nella mezza età non si espande a vaste aree del corpo, come può accadere nei bambini.

La disabilità e il dolore che può essere causato dalla distonia cervicale può portare a depressione.

Diagnosi

Anche se l’esame fisico da solo può spesso confermare la diagnosi di distonia cervicale, è importante determinare se ci sono le condizioni di fondo che causano i segni ed i sintomi. I test possono includere:

  • Esame del sangue o delle urine. Questi possono rivelare la presenza di tossine.
  • Risonanza magnetica (MRI). Questo tipo di test può essere utilizzato per identificare e visualizzare i tumori o ictus.
  • Elettromiografia (EMG). Questo test misura l’attività elettrica dei muscoli. L’EMG aiuta a valutare e diagnosticare disturbi muscolari e nervosi e può aiutare a confermare se si dispone di distonia cervicale o di un’altra condizione.

cervical_dystonia.jpg

Trattamenti

Non esiste una cura per la distonia cervicale. In alcune persone, i segni e sintomi possono scomparire senza alcun trattamento. Il trattamento si concentra sull’alleviare i segni e i sintomi.

Farmaci

Le persone che hanno distonia cervicale spesso necessitano di utilizzare una combinazione di farmaci per ridurre i loro segni e sintomi.

  • La tossina botulinica. Questo agente paralizzante, spesso utilizzato per levigare le rughe del viso, può essere iniettato direttamente nei muscoli del collo affetti da distonia cervicale. La maggior parte delle persone con distonia cervicale può notare un miglioramento immediato con questo trattamento, che di solito deve essere ripetuto ogni 3-4 mesi.
  • Parkinson. I farmaci utilizzati per combattere le malattia di Parkinson, tra cui triexifenidile e benztropina (Cogentin), possono essere utilizzati in combinazione con iniezioni di tossina botulinica. Frequenti effetti collaterali includono secchezza delle fauci, stipsi, problemi di memoria, ridotto flusso urinario o annebbiamento della vista.
  • Miorilassanti. Questi farmaci spesso aiutano ma hanno anche effetti collaterali, in particolare sedazione, squilibrio e decadimento cognitivo lieve. Alcuni esempi sono il diazepam (Valium, Diastat), il lorazepam (Ativan), clonazepam (Klonopin) e baclofene (Lioresal).
  • Farmaci per il dolore. Il dolore da distonia cervicale potrebbe richiedere trattamento farmacologico. Questo può variare da farmaci antidolorifici da banco o da prescrizione.

Terapia

I segni ed i sintomi della distonia cervicale sono talvolta alleviati da:

  • Esercizi che migliorano la forza e la flessibilità del collo
  • Un collare speciale
  • Tecniche di gestione dello stress

Le procedure chirurgiche

Se i trattamenti meno invasivi non aiutano, il medico può suggerire un intervento chirurgico.

  • Taglio dei muscoli o dei nervi. La chirurgia per tagliare i nervi o i muscoli responsabili della postura contorta associata alla distonia cervicale può essere effettuata per aiutare coloro che non  beneficiano degli effetti della tossina botulinica o dei farmaci. Questo si chiama chirurgia di denervazione selettiva e non è ampiamente disponibile.
  • La stimolazione cerebrale profonda (DBS). In questa procedura chirurgica, un sottile filo isolato viene introdotto nel cervello attraverso un piccolo foro nel cranio . La punta di questo elettrodo è posizionata nella parte del cervello che controlla il movimento. L’elettrodo viene collegato, tramite un filo che passa sotto la pelle, ad una batteria piccola. Il pacco batterie è di circa le dimensioni di un orologio da tasca, e invia impulsi elettrici agli elettrodi per interrompere i segnali nervosi che creano il problema alla testa. L’DBS è utilizzata solo nei più gravi di distonia cervicale.

Referenze »

Istituto nazionale dei disordini neurologici. http://www.ninds.nih.gov/disorders/dystonias/detail_dystonias.htm.  22 Ottobre, 2010.
Bang SM, et al. Distonia cervicale. In: Frontera WR, et al. Fondamenti di Medicina Fisica e Riabilitazione. 2nd ed. Philadelphia, Pennsylvania: Saunders Elsevier, 2008.  22 Ottobre, 2010.
Comelia C. classificazione e valutazione della distonia. http://www.uptodate.com/home/index.html.  22 Ottobre, 2010.
Test e procedure diagnostiche. Istituto nazionale dei disordini neurologici. http://www.ninds.nih.gov/disorders/misc/diagnostic_tests.htm.   25 ottobre 2010.
Comella C. Il trattamento della distonia. http://www.uptodate.com/home/index.html.  25 ottobre 2010.

 

Link sponsorizzati