Dipendenza dalla nicotina: rischi, cause, malattie e terapie


La dipendenza da nicotina è una dipendenza ai prodotti del tabacco . la dipendenza da nicotina, nota anche come la dipendenza da tabacco, significa che non si può smettere di usare la sostanza, anche se sta causando lesioni personali. Anche se è la nicotina contenuta nel tabacco che causare la dipendenza, gli effetti tossici provengono principalmente da altre sostanze presenti nel tabacco. I fumatori hanno un tasso molto più elevato di malattie cardiache, ictus e cancro dei non fumatori.

Link sponsorizzati

La nicotina produce alterazioni sull’umore che sono temporaneamente gradevoli. Questi effetti  fanno venir voglia di usore il tabacco e questo può portare alla dipendenza. Allo stesso tempo, fermare il consumo di tabacco provoca sintomi di astinenza, tra cui irritabilità e ansia.

Molti trattamenti efficaci per la dipendenza da nicotina sono a disposizione per aiutare a smettere di fumare per sempre.

Sintomi

Segni della dipendenza sono:

  • Non si può smettere di fumare.
  • Si verificano i sintomi di astinenza quando si tenta di smettere. ansia, irritabilità, irrequietezza, difficoltà di concentrazione, depressione, frustrazione o rabbia, aumento della fame, insonnia , e costipazione o diarrea.
  • Continuare a fumare nonostante i problemi di salute.
  • Si rinuncia ad attività sociali o ricreative al fine di fumare.

Cause

La nicotina è la sostanza chimica contenuta nel tabacco. La nicotina è molto coinvolgente, aumenta il rilascio di sostanze chimiche cerebrali chiamate neurotrasmettitori, che aiutano a regolare l’umore e il comportamento. Uno di questi è la dopamina, che fa sentire bene.

nicotina.jpg

La dipendenza da nicotina, coinvolge fattori comportamentali e fisici. Comportamenti associati spesso al consumo di tabacco sono:

  • Certi momenti della giornata, ad esempio con il caffè del mattino o durante le pause al lavoro
  • Dopo un pasto
  • Bere alcol
  • Ritrovi con  amici
  • Parlare al telefono
  • Situazioni di stress o quando ci si sente giù
  • L’odore di una sigaretta accesa
  • Guida dell’auto
  • Per superare la dipendenza da tabacco, è necessario lavorare anche sulle abitudini di routine.

Fattori di rischio

Chi fuma o usa altre forme di tabacco è a rischio di diventare dipendente dal tabacco. La maggior parte delle persone inizino a fumare durante l’infanzia o l’adolescenza.

I bambini che crescono con genitori che fumano hanno più probabilità di diventare fumatori. I bambini con gli amici che fumano sono anche più propensi a provare le sigarette.

Altri fattori che influenzano la dipendenza da nicotina includono:

  • Genetica. Pare che alcune persone con geni preidsposti, provino più piacere dall’uso di tabacco
  • Depressione. Le persone che hanno forme depressione, schizofrenia e altre malattie mentali hanno maggiori probabilità di essere fumatori. Il fumo può essere una forma di automedicazione per questi disturbi.

Complicazioni

Quando si inala il fumo di tabacco, si assumono numerosi prodotti chimici che raggiungono la maggior parte degli organi vitali del corpo. Il fumo di tabacco contiene più di 60 note sostanze chimiche cancerogene e più di 4.000 di altre sostanze nocive.

Il fumo danneggia quasi ogni organo del corpo. Più della metà delle persone sviluppano problemi fatali correlati al fumo. Gli effetti negativi sulla salute sono:

  • Il cancro polmonare e altre malattie polmonari. Il fumo provoca quasi 9 su 10 casi di cancro al polmone, così come altre malattie polmonari, come l’enfisema e la bronchite cronica.
  • Problemi di cuore e sistema circolatorio. Fumare aumenta il rischio di malattie cardiovascolari inclusi l’infarto cardiaco e ictus.
  • Altri tipi di cancro. Il fumo è una delle principali cause di tumori dell’esofago, della laringe, della gola (faringe), della bocca, ed è anche legato ai tumori della vescica, pancreas, rene e della cervice, più alcune leucemie.
  • Aspetto fisico. I prodotti chimici nel fumo di tabacco possono cambiare la struttura della  pelle, causando l’invecchiamento precoce e rughe.
  • Gravidanza e complicazioni . madri che fumano durante la gravidanza hanno un rischio maggiore di aborto spontaneo, parto prematuro, riduzione del peso alla nascita e sindrome del decesso improvviso del neonato.
  • Diabete. Fumare aumenta la resistenza all’insulina, che può gettare le basi per lo sviluppo di diabete di tipo 2.
  • Sensi alterati. I fumatori hanno l’olfatto ed il gusto alterati e meno sensibili

Diagnosi

Non ci sono test fisici per determinare il grado esatto con cui si è dipendenti dalla nicotina.

Nella diagnosi di dipendenza da nicotina, il medico probabilmente prenderà in considerazione i criteri dettagliati in un libro chiamato il Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali (DSM).

I criteri del DSM per la dipendenza da nicotina sono tre o più dei seguenti elementi :

  • Si verificano sintomi di astinenza quando si smette di usare il tabacco.
  • Si usa spesso tabacco in quantità maggiori o per un periodo più lungo del previsto.
  • Si spendono un sacco di tempo e denaro in tabacco.
  • Tutti i tentativi di smettere di fumare sono falliti
  • Si continua ad usare il tabacco pur sapendo di avere problemi di salute.

nicotina000.jpeg

Trattamenti

Anche se può essere difficile rompere la dipendenza da tabacco, i benefici sono tali, che ne vale la pena.

La  salute beneficia quasi immediatamente se si smette di fumare. A soli 20 minuti dopo l’ultima sigaretta, la frequenza cardiaca scende. Dodici ore dopo, i livelli di monossido di carbonio, ritorna alla normalità. La funzione polmonare migliora e la circolazione comincia a stare meglio entro tre mesi. Dopo un anno, il rischio di avere un attacco di cuore scende della metà. E dopo cinque o 15 anni, il rischio di ictus sarà la stesso di quello di un non fumatore.

Farmaci

Molti farmaci, tra cui la terapia sostitutiva, sono stati approvati come sicuri ed efficaci nel trattamento della dipendenza da tabacco.

Si ottengono risultati migliori combinando un farmaco come il cerotto alla nicotina, il  bupropione (Zyban, Wellbutrin) e la vareniclina (Chantix), con prodotti sostitutivi della nicotina, come la gomma alla nicotina, pastiglie, spray o inalatori.

Terapia sostitutiva

La terapia sostitutiva con nicotina somministra nicotina senza altre sostanze chimiche nocive del tabacco. Molte persone credono erroneamente che la nicotina provochi il cancro, ma non è vero. Farmaci sostitutivi della nicotina, tra cui le gomme, pastiglie, spray nasalo o inalatoro, possono contribuire ad alleviare i sintomi di astinenza .

La maggior parte dei prodotti sostitutivi della nicotina sono disponibili over-the-counter ovvero da banco:

  • Cerotti alla nicotina
  • Gomme alla nicotina (Nicorette, altri).
  • Mini compresse di nocitina.

Questi prodotti sostitutivi della nicotina sono disponibili solo con prescrizione:

  • La nicotina spray nasale (Nicotrol NS).
  • Inalatore di nicotina (Nicotrol).

I farmaci che non contengono nicotina ma aiutano a diminuire la dipendenza includono:

  • Bupropione.
  • Vareniclina (Chantix).
  • Nortriptilina (Pamelor).
  • Clonidina (Catapres).

Referenze »

Fumare sigarette. American Cancer Society. http://www.cancer.org/cancer/cancercauses/tobaccocancer/cigarettesmoking/cigarette-smoking-toc. Consultato il 15 Aprile 2013.
Guida per smettere di fumare. American Cancer Society. http://www.cancer.org/healthy/stayawayfromtobacco/guidetoquittingsmoking/index. Consultato il 15 Aprile 2013.
Domande su fumo, il tabacco e la salute. American Cancer Society. Consultato il 15 Aprile 2013.
DrugFacts: sigarette e altri prodotti del tabacco. National Institute on Drug Abuse. http://www.drugabuse.gov/publications/drugfacts/cigarettes-other-tobacco-products. Consultato il 15 Aprile 2013.
Horn K, et al. Effetti dell’attività fisica sulla cessazione adolescente di fumare. Pediatria. 2011: 128: E801.
Schroeder SA. Nuove prove che il fumo di sigaretta rimane più importante rischio per la salute. Il New England Journal of Medicine. 2013; 368: 389.
Bambini e adolescenti l’uso del tabacco. American Cancer Society. Consultato il 15 Aprile 2013.
Rigotti NA, et al. I vantaggi di smettere di fumare. http://www.uptodate.com/home. Consultato il 15 Aprile 2013.
Prevenire l’uso del tabacco tra i giovani e giovani adulti: Un rapporto del Surgeon General – Sintesi. Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie. http://www.cdc.gov/tobacco/data_statistics/sgr/2012/index.htm. Consultato il 16 Aprile 2013.

 

Link sponsorizzati