Cancro del colon: segni, sintomi, cause, genetica e terapie


Il cancro del colon attacca appunto il colon,che è la parte inferiore del sistema digestivo. Il Cancro del retto è il cancro del tratto terminale del colon. Insieme, questi due tumori sono spesso indicati come  tumori del colon-retto.

Link sponsorizzati

La maggior parte dei casi di cancro al colon iniziano come piccoli,grumi di cellule chiamate polipi adenomatosi non cancerosi. Nel corso del tempo alcuni di questi polipi diventano tumori del colon.

I polipi possono essere piccoli e dare pochi o nessun sintomo. Per questo motivo, i medici raccomandano test di screening regolari per aiutare a prevenire il cancro al colon, identificando i polipi prima che diventino cancro al colon.

Sintomi

Segni e sintomi del cancro del colon sono:

  • Un cambiamento delle abitudini intestinali, come diarrea o costipazione o un cambiamento nella consistenza delle feci
  • Sanguinamento rettale o sangue nelle feci
  • Persistenti dolori addominali, come crampi, gas o dolore vario
  • Una sensazione che l’intestino non si svuoti completamente
  • Debolezza o stanchezza
  • Perdita di peso inspiegabile

Molte persone affette da cancro del colon non sperimentano sintomi nelle fasi iniziali della malattia. Quando i sintomi compaiono, variano, a seconda delle dimensioni del tumore e della posizione.

Se si notano sintomi del cancro del colon, come sangue nelle feci o una modifica permanente delle abitudini intestinali, fissare un appuntamento con il medico.

Parlate con il vostro medico anche per decidere quando si dovrebbe iniziare lo screening per il cancro del colon.

Colon Cancer Image.jpg

Cause

Nella maggior parte dei casi, non è chiaro ciò che provoca il cancro al colon. I Medici sanno che il cancro del colon si verifica quando le cellule sane del colon si alterano. Le cellule sane crescono e si dividono in modo ordinato per mantenere la loro funzione. Ma a volte questa crescita va fuori controllo,le cellule continuano a dividersi anche quando le nuove cellule non sono necessarie. Nel colon e nel retto, questa crescita esagerata può indurre la crescita di  cellule precancerose.

Escrescenze precancerose del colon

Il tumore del colon molto spesso inizia con grumi di cellule precancerose (polipi) sul rivestimento interno del colon. I polipi possono apparire a forma di fungo. Escrescenze precancerose possono anche essere piatte o ad incasso nella parete del colon . La rimozione di polipi e lesioni prima che diventino cancerose può prevenire il cancro del colon.

Mutazioni genetiche ereditarie che aumentano il rischio di tumore del colon

Avere mutazioni genetiche ereditarie che aumentano il rischio di tumore del colon, non vuol dire necessariamente che si svilupperà il tumore, perchè questi geni ereditati sono legati solo ad una piccola percentuale di tumori del colon. Sindromi ereditarie di cancro del colon sono:

  • Poliposi adenomatosa familiare (FAP). La FAP è una malattia rara che causa lo sviluppo migliaia di polipi nel rivestimento del colon e del retto. Le persone con FAP non trattate hanno un rischio notevolmente aumentato di sviluppare il cancro del colon prima dei 40 anni.
  • Cancro colorettale ereditario non associato a poliposi (HNPCC). L’ HNPCC, detta anche sindrome di Lynch, aumenta il rischio di cancro al colon e altri tumori. Le persone con HNPCC tendono a sviluppare il cancro al colon prima dei 50 anni.

Sia FAP che HNPCC possono essere rilevati attraverso i test genetici.

Fattori di rischio

I fattori che possono aumentare il rischio di cancro del colon sono:

  • L’età. Circa il 90 per cento delle persone con diagnosi di cancro al colon hanno più di 50. Il cancro del colon può verificarsi in persone più giovani, ma è molto meno frequente.
  • Una storia personale di cancro al colon-retto o polipi. Se si ha già avuto il cancro al colon o polipi adenomatosi, si ha un maggior rischio di cancro al colon in futuro.
  • Condizioni infiammatorie intestinali. Le malattie infiammatorie croniche del colon, come la colite ulcerosa e morbo di Crohn, possono aumentare il rischio di cancro al colon.
  • Sindromi ereditarie che aumentano il rischio di cancro al colon. Queste sindromi includono poliposi adenomatosa familiare e il cancro ereditario non associato a poliposi del colon-retto, che è anche conosciuta come sindrome di Lynch.
  • Storia familiare di cancro del colon e polipi del colon. Si ha più probabilità di sviluppare il cancro al colon se un membro della famiglia ha il cancro del colon o del retto. In alcuni casi, questa connessione non può essere ereditaria o genetica. Al contrario, i tumori all’interno della stessa famiglia possono derivare dall’esposizione condivisa a un cancerogeno ambientale o da dieta e stile di vita.
  • Basso contenuto di fibre e dieta ricca di grassi. Il cancro del colon e il cancro rettale possono essere associati ad una dieta povera di fibre e ad alto contenuto di grassi e calorie.
  • Uno stile di vita sedentario. Se si è inattivi, è molto più probabile sviluppare il cancro al colon.
  • Diabete. Le persone con diabete e l’insulino-resistenza possono avere un aumentato rischio di cancro al colon.
  • L’obesità. Le persone che sono obese hanno un aumentato rischio di cancro al colon.
  • Fumare. Le persone che fumano sigarette possono avere un aumentato rischio di cancro al colon.
  • Alcol. Un pesante uso di alcol può aumentare il rischio di cancro al colon.
  • Radioterapia per il cancro. Radioterapia diretta all’addome per il trattamento di altri tumori può aumentare il rischio di cancro al colon.

 

tumore colon.gif

Diagnosi

Diagnosi di cancro del colon

Se i segni ed i sintomi indicano che si potrebbe avere il cancro del colon, il medico può consigliare uno dei seguenti test e procedure, tra cui:

  • Gli esami del sangue.
  • Colonscopia. La colonscopia utilizza un lungo tubo flessibile collegato a una telecamera  per visualizzare tutto il colon e il retto.
  • Clisma opaco. Un clisma opaco consente al medico di valutare il colon con una radiografia. il Bario, un mezzo di contrasto, viene inserito nell’intestino con un clistere.
  • Colonscopia computerizzata. Se non si è  in grado di sottoporsi a colonscopia, il medico può raccomandare la colonscopia virtuale.

Stadiazione del tumore del colon

Una volta che è stato diagnosticato un cancro del colon, il medico deve determinare l’estensione (stadio) del cancro.

Gli stadi del cancro del colon sono:

  • Fase I. Il cancro è cresciuto attraverso il rivestimento superficiale (mucosa) del colon o del retto, ma non si è diffuso al di là della parete del colon o del retto.
  • Fase II. Il cancro ha attraversato la parete del colon o del retto, ma non si è diffuso ai linfonodi vicini.
  • Stadio III. Il tumore ha invaso i linfonodi vicini, ma non colpisce altre parti del corpo .
  • Stadio IV. Il cancro si è diffuso in altri organi ad esempio fegato o polmoni.

Trattamenti

Il tipo di trattamento che il medico raccomanda dipenderà in gran parte dalla fase del cancro. Le tre opzioni di trattamento principali sono: chirurgia, chemioterapia e radiazioni.

Chirurgia per lo stadio precoce del cancro del colon

Se il tumore è piccolo, localizzato in un polipo e in una fase molto precoce, il medico può essere in grado di rimuoverlo completamente durante una colonscopia. Se il patologo determina che il cancro non coinvolge altre parti c’è una buona probabilità che il cancro sia stato completamente eliminato.

Alcuni polipi più grandi possono essere rimossi con la chirurgia laparoscopica. Il chirurgo può prelevare campioni dai linfonodi nella zona in cui si trova il tumore.

La chirurgia per il cancro del colon invasivo

Se il tumore del colon è cresciuto fino ad attraverso il colon, il chirurgo può consigliare un colectomia parziale per rimuovere la parte del colon che contiene il cancro, con un margine di tessuto normale su entrambi i lati del cancro. Anche i linfonodi sono di solito rimossi e analizzati.

Il chirurgo è spesso in grado di ricollegare le parti sane del colon o del retto. Ma quando questo non è possibile, se ad esempio  il tumore è in uscita del retto, perchè potrebbe essere necessario avere una colostomia permanente o temporanea. A volte la colostomia è solo temporanea, consentendo al colon o al retto il tempo per guarire dopo un intervento chirurgico. In alcuni casi, tuttavia, la colostomia può essere permanente.

Intervento chirurgico per cancro avanzato

Se tumore è in stato avanzato o la salute generale molto povera, il chirurgo può raccomandare un intervento al fine di migliorare i sintomi. Questo intervento non è fatto per curare il cancro, ma per alleviare i segni ei sintomi, quali sanguinamento e dolore.

In casi specifici in cui il tumore si è diffuso solo al fegato e se la salute generale è comunque buona, il medico può raccomandare un intervento chirurgico per rimuovere la lesione cancerosa dal fegato. La chemioterapia può essere utilizzata prima o dopo questo tipo di chirurgia. Questo trattamento può migliorare la prognosi.

Chemioterapia

La chemioterapia utilizza farmaci per distruggere le cellule tumorali. La chemioterapia può essere usata per distruggere le cellule tumorali dopo l’intervento chirurgico, per controllare la crescita del tumore o per alleviare i sintomi del cancro del colon. Il medico può raccomandare la chemioterapia se il cancro si è diffuso al di là della parete del colon o se il cancro si è diffuso ai linfonodi. Nelle persone con cancro del retto, la chemioterapia è in genere utilizzata insieme a radioterapia.

La radioterapia

La radioterapia utilizza fonti di energia potenti, come i raggi X, per distruggere eventuali cellule tumorali che potrebbero rimanere dopo l’intervento chirurgico, per ridurre i tumori di grandi dimensioni prima di un’operazione in modo che possano essere rimossi più facilmente, o per alleviare i sintomi del cancro del colon e cancro del retto.

La radioterapia è usata raramente in stadio precoce del cancro del colon, ma è parte della routine di trattamento del cancro del retto, soprattutto se il tumore è penetrato attraverso la parete del retto o ai linfonodi vicini.

Terapia farmacologica mirata

Farmaci mirati possono essere somministraio insieme con la chemioterapia o da soli. Farmaci mirati sono tipicamente riservati per le persone con cancro del colon avanzato.

Alcune persone sono aiutate da farmaci mirati, mentre altre non lo sono. I ricercatori stanno lavorando per determinare chi ha maggiori probabilità di beneficiare dai farmaci mirati.

Referenze »

Compton C, et al. Cancro del colon. In: Abeloff MD, et al. Clinical Oncology di Abeloff. 4a ed. Philadelphia, Pa.: Churchill Livingstone Elsevier; 2008:1477.
Quello che c’è da sapere sul cancro del colon e del retto. National Cancer Institute. http://www.cancer.gov/cancertopics/wyntk/colon-and-rectal/allpages/print~~V. Consultato il 15 Giugno 2011.
Cancro del colon. Fort Washington, Pennsylvania: National Comprehensive Cancer Network. http://www.nccn.org/professionals/physician_gls/f_guidelines.asp~~V. Consultato il 15 Giugno 2011.
Colon e retto. In: Edge SB, et al. Cancer Staging Manual. 7 ed. New York, NY: Springer, 2010:143.
Distress gestione. Fort Washington, Pennsylvania: National Comprehensive Cancer Network. http://www.nccn.org/professionals/physician_gls/f_guidelines.asp~~V. Consultato il 15 Giugno 2011.
Screening per il cancro del colon-retto. Bloomington, Minnesota: Institute for Clinical Improvement Systems. Consultato il 16 giugno 2011.
A. Chan FANS (compresi ASA): ruolo nella prevenzione del cancro colorettale. http://www.uptodate.com/home/index.html. Consultato il 16 giugno 2011.
Young MC. Cancro del colon. In: D. Rakel Medicina Integrativa. 2nd ed. Philadelphia, Pa.: Saunders Elsevier, 2007. http://www.mdconsult.com/das/book/body/208746819-2/0/1494/0.html. Consultato il 15 Giugno 2011.

Link sponsorizzati