Punture d’ape: trattamenti e pericoli


Le punture d’ape sono un fastidio molto comune. Nella maggior parte dei casi, le punture d’ape sono solo fastidiose e non richiedono speciali trattamenti. Ma se la persona punta è allergica alle punture delle api o viene punta numerose volte, può verificarsi un serio problema che richiede un trattamento medico di urgenza.

Link sponsorizzati

Sintomi

Le punture delle api possono produrre reazioni diverse, che vanno dal dolore, al lieve disagio temporaneo, ad una grave reazione allergica. Purtroppo avere un tipo di reazione non significa che questa sia sempre la stessa reazione ogni volta che si viene punti.

Reazione minore

La maggior parte delle volte, segni e sintomi di una puntura d’ape sono:

  • Istantaneo  dolore acuto o forte bruciore nella zona punta
  • Un filetto rosso nella zona pungiglione
  • Una piccola macchia bianca dove il pungiglione ha perforato la pelle
  • Leggero gonfiore intorno alla zona del pungiglione
  • Nella maggior parte delle persone, il gonfiore e il dolore va via in poche ore.

ape.jpg

Grande reazione locale

Circa il 10 per cento delle persone che vengono punte da un’ape o da altri insetti hanno una reazione po ‘più forte, con segni e sintomi quali:

  • Estremo rossore
  • Gonfiore nella sede della puntura che si ingrandisce gradualmente nel corso dei giorni
  • Grandi reazioni locali tendono a risolversi in cinque o 10 giorni. Avere una grande reazione locale non significa che si ripeterà la prossima volta che si viene punti. Ma alcune persone sviluppano reazioni simili ogni volta. Se questo accade, meglio parlare con il medico sul trattamento e sulla prevenzione.

Reazione allergica grave (anafilassi)

Una reazione allergica grave (anafilassi) alle punture delle api è potenzialmente pericolosa per la vita e richiede un trattamento d’emergenza. Circa il 3 per cento delle persone che sono punte da un’ape o da altri insetti sono in grado di sviluppare rapidamente anafilassi. Segni e sintomi di anafilassi comprendono:

  • Reazioni cutanee in parti del corpo diverse dalla zona di puntura, quali orticaria e prurito, accompagnate da pelle arrossata o pallida (quasi sempre presente con anafilassi)
  • Difficoltà di respirazione
  • Gonfiore della gola e della lingua
  • Un polso debole e rapido
  • Nausea, vomito o diarrea
  • Vertigini o svenimenti
  • Perdita di coscienza

Le persone che hanno una grave reazione allergica ad un puntura d’ape hanno un 30-60 per cento di probabilità che questa si ripeta in futuro. Parlare con il vostro medico o uno specialista, per adottare misure di prevenzione quali l’immunoterapia per evitare una reazione simile.

Punture di api multiple

In generale, gli insetti come le api non sono aggressive e pungono solo per autodifesa. Nella maggior parte dei casi, questo si traduce in uno o forse un paio di punture. Tuttavia, in alcuni casi una persona può accidentalmente distruggere un alveare e quindi venir punta più volte.

Se si viene punti, più di una dozzina di volte, l’accumulo di veleno può indurre una reazione tossica. Segni e sintomi includono:

  • Nausea, vomito o diarrea
  • Mal di testa
  • Vertigini
  • Sensazione di svenimento o svenimento
  • Convulsioni
  • Febbre

Punture multiple possono essere un’emergenza medica in bambini, anziani, e persone che hanno problemi cardiaci o respiratori.

Nella maggior parte dei casi, le punture di api non hanno bisogno di trattamento medico. In più-gravi casi:

Chiamare il 118  se:

  • Si sta avendo una reazione grave ad una puntura d’ape che ha anche un solo sintomi di anafilassi.

Cercare immediatamente cure mediche se:

  • Si hanno punture multiple.

Cause

Le puntura d’ape contengono un veleno che influenza le cellule della pelle e il sistema immunitario, causando dolore e gonfiore intorno alla zona colpita. Nelle persone allergiche al veleno delle api può innescare una reazione più grave del sistema immunitario.

Fattori di rischio

Gli adulti tendono ad avere reazioni immunitarie più gravi, rispetto ai bambini. La reazione può anche essere più grave se si stanno usando alcuni farmaci, come ad esempio un beta-bloccante.

Complicazioni

Possibile, sebbene rare, le complicazioni sono:

  • Anafilassi. Una reazione allergica grave è la complicanza più pericolosa di una puntura di un’ape o di altri insetti. Una rapida caduta della pressione arteriosa può portare a perdita di coscienza, e a volte può essere fatale. L’anafilassi richiede immediata ospedalizzazione
  • Reazioni tossiche alle punture multiple possono essere pericolose, specialmente nei bambini. Poiché i bambini sono più piccoli rispetto agli adulti, meno punture possono creare alti livelli di veleno nel sangue.
  • Infezioni nella zona di una puntura. Come per gli altri casi, quando la pelle è lesionata, può infettarsi.

Diagnosi

Se si ha una reazione allergica alle punture delle api, il medico può suggerire una o entrambe le seguenti prove:

  • Test cutaneo. Durante il test della pelle, una piccola quantità di allergene (in questo caso, veleno d’api), viene iniettato nella pelle del braccio.
  • Test delle allergie. Un esame del sangue (a volte chiamato test di radioallergoassorbimento) è in grado di misurare la reazione del sistema immunitario al veleno delle api misurando la quantità di anticorpi noti come immunoglobuline.

Trattamenti

Per la maggior parte delle punture d’ape, il trattamento caalingo è sufficiente. Punture multiple o una reazione allergica, invece, possono essere un’emergenza medica che richiede un trattamento immediato.

Il trattamento per reazioni minori

Rimuovere il pungiglione e la sua sacca contenente il veleno.

  • Rimuovere il pungiglione non appena possibile, per evitare che entri tutto il veleno nel vostro corpo. Raschiare il pungiglione con il bordo di una carta di credito o un’unghia, o utilizzare un paio di pinzette. Evitare di schiacciare o premere, questo aiuterebbe il veleno ad essere rilasciato.
  • Lavare l’area punta con acqua e sapone.
  • Applicare impacchi freddi per alleviare il dolore.

Trattamento per le grandi reazioni locali

La procedura potrebbe contribuire ad alleviare il gonfiore e prurito spesso associato a grandi reazioni locali:

  • Rimuovere il pungiglione nel più breve tempo possibile.
  • Lavare la zona con acqua e sapone.
  • Applicare impacchi freddi.
  • Applicare la crema di idrocortisone o calamina.
  • Se il prurito o gonfiore è fastidioso, prendere un antistaminico orale che contiene difenidramina o clorfeniramina.
  • Evitare di graffiare la superficie del pungiglione.

Trattamento di emergenza per le reazioni allergiche

Durante uno shock anafilattico, un team medico di emergenza può eseguire la rianimazione cardiopolmonare (RCP) se si smette di respirare e il cuore smette di battere. I farmaci, spesso somministrati sono:

  • Epinefrina (adrenalina) per ridurre la risposta allergica del corpo
  • Ossigeno, per compensare la respirazione limitata
  • Per via endovenosa, antistaminici e cortisone per ridurre l’infiammazione delle vie respiratorie e migliorare la respirazione
  • Un beta-agonista (come salbutamolo) per alleviare i sintomi respiratori

Epinefrina con autoiniettore

Se si è allergici alle punture delle api, il medico potrebbe prescrivere un autoiniettore di emergenza l’epinefrina. Un autoiniettore è una siringa che inietta una singola dose di farmaco quando viene premuto contro la coscia.

Rimedi casalinghi

Anche se non sono stati testati da studi di ricerca, questi rimedi sono a volte utilizzati:

  • Strofinare una aspirina bagnata sulla zona punta.
  • Fate una pasta con bicarbonato di sodio e acqua, e lasciare sull’area punta per qualche minuto.

Referenze »

Freeman T. Api, Calabroni, punture di vespe e imenotteri: Tipo di reazione e di gestione. http://www.uptodate.com/home/index.html. Consultato il 21 settembre 2010.
Allergia agli insetti: Come evitare il problema. American Academy of Allergy Asthma & Immunology. http://www.aaaai.org/patients/topicofthemonth/0607/. Consultato il 21 settembre 2010.
Simons FER. Anafilassi. Journal of Allergy and Clinical Immunology. 2010; 125: S161.
Pelle emergenze. Centro Nazionale per la Salute Farmworker. http://www.ncfh.org/pdfs/BilingualEd/PDF9.pdf. Consultato il 21 settembre 2010.
Punture di insetti. I Manuali Merck: Il Manuale Merck per gli Operatori Sanitari. http://www.merck.com/mmpe/print/sec21/ch325/ch325d.html. Consultato il 23 settembre 2010.
Tracy JM. La diagnosi di allergia al veleno di imenotteri. http://www.uptodate.com/home/index.html. Consultato il 23 settembre 2010.
Breisch NL, et al. Api, Yellowjackets, calabroni e vespe. http://www.uptodate.com/home/index.html. Consultato il 23 settembre 2010.

 

Link sponsorizzati