Le vene varicose: trattamenti e sintomi


Le vene varicose sono nodose vene dilatate. Ogni vena può diventare varicosa, ma le vene più comunemente colpite sono quelli delle gambe e dei piedi. Questo perché stando eretti aumenta la pressione nelle vene della parte inferiore del corpo.

Link sponsorizzati

Per molte persone, le vene varicose sono molto comuni, la variazione mite delle vene varicose è semplicemente una preoccupazione estetica. Per gli altri, le vene varicose possono provocare dolore e disagio. A volte le vene varicose possono condurre a più gravi problemi. Le vene varicose possono anche evidenziare un rischio maggiore di problemi circolatori. Il trattamento  comporta la cura di sé e provvedimenti o procedure medico chirurgiche.

Sintomi

Le vene varicose di solito non causano alcun dolore. I segni che si può avere sono:

  • Vene che sono viola scure o di colore blu
  • Le vene che appaiono contorte e sporgenti, spesso come corde sulle gambe

Quando ci sono sintomi dolorosi possono includere:

  • Un indolenzimento o sensazione di pesantezza alle gambe
  • Bruciore, pulsazioni, crampi muscolari e gonfiore alle gambe
  • Dolore che peggiora da seduti o se si permane eretti per molto tempo
  • Prurito attorno ad una  vene
  • Ulcere della pelle vicino la caviglia, che possono evidenziare  una grave forma di malattia vascolare che richiede attenzione medica

Le Teleangectasie sono simili alle vene varicose, ma sono più piccole. Si trovano più vicino alla superficie della pelle e sono spesso di colore rosso o blu. Queste si verificano sulle gambe, ma si possono trovare anche sul viso. Hanno dimensioni variabili e spesso appaiono con una disposizione a ragnatela.

vene varicose.jpg

L’auto-cura, come l’esercizio fisico, il sollevare le gambe o indossare calze a compressione, può aiutare a lenire il dolore delle vene varicose e può impedire che peggiorino.

Cause

Le arterie trasportano il sangue dal cuore al resto dei tessuti. Le vene trasportano Il sangue  dal resto  corpo al  cuore, in modo che il sangue possa essere “riciclato”. Per tornare al cuore, le vene delle gambe devono lavorare contro la gravità. Le contrazioni muscolari nella parte inferiore delle gambe agiscono come pompe, e le pareti delle vene elastiche aiutano il ritorno venoso al cuore.

Le cause delle vene varicose possono includere:

  • Età. Come si invecchia, le vene possono perdere elasticità causando il loro allungamento. Le valvole nelle vene possono diventare deboli, permettendo al sangue che dovrebbe essere in movimento verso il cuore di tornare indietro. Si formano così accumuli di sangue nelle vene, e di conseguenza, le vene si ingrandiscono e diventano varicose. Le vene sembrano blu perché contengono sangue deossigenato, che è in corso di ricircolo attraverso i polmoni.
  • Gravidanza. Alcune donne incinte sviluppano le vene varicose. La gravidanza aumenta il volume del sangue nel  corpo, ma diminuisce il flusso del sangue dalle gambe al bacino.

Fattori di rischio

Questi fattori aumentano il rischio di sviluppare vene varicose:

  • Età. Il rischio di vene varicose aumenta con l’età.
  • Donne. Le donne hanno maggiori probabilità di sviluppare la malattia. I cambiamenti ormonali durante la gravidanza, periodo premenstruale o la menopausa possono essere un fattore determinante. Gli ormoni femminili tendono a rilassare le pareti delle vene.
  • Ereditarietà. Se altri membri della famiglia hanno vene varicose, c’è una maggiore probabilità di svilupparle
  • L’obesità. Essere sovrappeso comporta una maggiore pressione sulle vene.
  • Stare In piedi o seduti per lunghi periodi di tempo. Il  sangue non scorre bene, se si permane nella stessa posizione per lunghi periodi.

Complicazioni

Complicazioni delle vene varicose, anche se rare, possono includere:

  • Ulcere. Le ulcere estremamente dolorose possono formarsi sulla pelle vicino alle vene varicose, soprattutto in prossimità delle caviglie. Le ulcere sono causate da accumulo di liquidi in questi tessuti, causato da un aumento della pressione del sangue all’interno delle vene colpite.
  • Coaguli di sangue. Occasionalmente, vene profonde all’interno delle gambe si ingrossano. In tali casi, la gamba interessata può gonfiarsi notevolmente. Ogni gamba mostra un improvviso gonfiore che necessita cure mediche urgenti, e portare ad una condizione nota in medicina come tromboflebite.

Diagnosi

Per diagnosticare le vene varicose, il medico effettuerà un esame fisico, anche guardando le gambe mentre si sta in piedi per verificare la presenza di gonfiore. Il medico può anche chiedere di descrivere ogni dolore e dolore percepito.

Potrebbe anche essere necessario un esame ecografico per vedere se le valvole nelle vene funzionano normalmente o se c’è qualche evidenza di un coagulo di sangue.

venevaricose2.jpg

Trattamenti

Fortunatamente, il trattamento di solito non significa una degenza ospedaliera. Grazie alle procedure meno invasive, le vene varicose possono generalmente essere trattate a livello ambulatoriale.

Cura di sé

L’esercizio, perdere peso, non indossare abiti stretti, elevare le gambe, ed evitare lunghi periodi in piedi o seduti, seriamente può alleviare il dolore e prevenire che le vene varicose peggiorino.

Le calze compressive

Indossare calze a compressione è spesso il primo approccio prima di passare ad altri trattamenti. Calze a compressione sono indossate tutto il giorno. La quantità di compressione varia a seconda del tipo e marca.

Si possono comprare le calze a compressione nella maggior parte delle farmacie e negozi di forniture mediche.

Al momento dell’acquisto di calze a compressione, assicurarsi che si adattino in modo corretto. Le calze a compressione devono essere forti, ma non necessariamente strette.

Trattamenti aggiuntivi per più severa delle vene varicose

Il medico può suggerire uno di questi trattamenti:

  • Scleroterapia. In questa procedura, il medico inietta nelle vene varicose  una soluzione che  chiude le vene(vasi piccolo medi). In poche settimane, le vene varicose trattate svaniscono. La scleroterapia è efficace se fatta correttamente. La scleroterapia non richiede anestesia e può essere fatto nello studio del medico.
  • Interventi chirurgici laser. I medici utilizzano una nuova tecnologia di trattamenti laser per chiudere le vene varicose e le vene più piccole.
  • Catetere. In uno di questi trattamenti, il medico inserisce un tubo sottile (catetere) in una vena allargata e riscalda la punta del catetere. Mentre il catetere viene tirato fuori, il calore distrugge la vena provocando il crollo e la chiusura della stessa . Questa procedura di solito è fatta per le vene varicose più grandi.
  • Stripping venoso. Questa procedura comporta la rimozione di una lunga vena attraverso piccole incisioni.
  • Flebectomia ambulatoriale . Il medico rimuove le vene varicose più piccole attraverso una serie di piccole punture.
  • Chirurgia endoscopica della vena. Potrebbe essere necessaria questa operazione solo in un caso avanzato, in presenza di ulcere alle gambe.
  • Le vene varicose che si sviluppano durante la gravidanza in generale possono migliorare senza trattamento medico entro tre – 12 mesi dopo il parto.

Gli attuali trattamenti per le vene varicose e varici sono efficaci. Tuttavia, è possibile che le vene varicose possano recidivare.

Referenze »

Papadakis MA, et al., Eds. vasi sanguigni e disturbi linfatici. In: Current Medical Diagnosis & Treatment 2016. 56 ° ed. New York, NY: The McGraw-Hill; 2016. http://accessmedicine.com. Consultato il 7 novembre 2015.
Vene varicose. National Heart, Lung, and Blood Institute. http://www.nhlbi.nih.gov/health/health-topics/topics/vv. Consultato il 7 novembre 2015.
Vene varicose. Manuale Merck versione Professional. Consultato il 18 Novembre 2015.
Alguire PC, et al. Le manifestazioni cliniche della estremità inferiore malattia venosa cronica. http://www.uptodate.com/home. Consultato il 7 novembre 2015.
Goldsmith LA, et al., Eds. Trattamento per varicose e vene delle gambe teleangectasiche. In: Dermatologia di Fitzpatrick in Medicina Generale. 8 ° ed. New York, NY: The McGraw-Hill; 2012. http://www.accessmedicine.com. Consultato il 7 novembre 2015.
Rusco. Medicine naturali database completo. http://www.naturaldatabase.com. Consultato il 17 novembre 2015.
Uva. Medicine naturali database completo. http://www.naturaldatabase.com. Consultato il 17 novembre 2015.
Ippocastano. Medicine naturali database completo. http://www.naturaldatabase.com. Consultato il 17 novembre 2015.
trifoglio dolce. Medicine naturali database completo. http://www.naturaldatabase.com. Consultato il 17 novembre 2015.
Gloviczki P, et al. La cura dei pazienti con vene varicose e malattie venose croniche associate: linee guida pratica clinica della Società per la Chirurgia Vascolare e il Forum venosa americano. Journal of Vascular Surgery.

Link sponsorizzati