Artrite reattiva: sintomi, segni e possibili cure


L’artrite reattiva è il dolore  innescato da un’infezione in un’altra parte del corpo,il più delle volte l’intestino, genitali o delle vie urinarie.

Link sponsorizzati

Le articolazioni delle ginocchia, caviglie e piedi sono gli obiettivi abituali dell’artrite reattiva. L’infiammazione può colpire gli occhi, pelle e l’uretra quando si ha l’artrite reattiva.

Anche se l’artrite reattiva è talvolta chiamata sindrome di Reiter, Questa è in realtà un tipo specifico di artrite reattiva. La sindrome di Reiter colpisce in genere gli occhi, l’uretra e le articolazioni.

L’artrite reattiva non è comune. Per la maggior parte delle persone, i segni e sintomi di artrite reattiva vanno e vengono.

Sintomi

I segni e sintomi di artrite reattiva in genere iniziano una o tre settimane dopo l’esposizione ad una infezione scatenante.

Sintomi Muscoloscheletrici

Segni e sintomi che colpiscono le ossa ed i muscoli possono includere:

  • Dolori articolari, di solito le ginocchia, caviglie e piedi
  • Dolore alle anche
  • Dolore e gonfiore nella parte posteriore della caviglia
  • Piedi gonfi e dita gonfie
  • Dolore alla bassa schiena o alle natiche

artrite reattiva.jpg

Sintomi urinari

Possibili segni e sintomi del sistema riproduttivo  urinario sono:

  • Dolore o bruciore durante la minzione
  • Aumento della frequenza della minzione
  • Infiammazione della prostata (prostatite)
  • Infiammazione della cervice (cervicite)

Sintomi Occhi, bocca e  pelle

segni e sintomi che interessano gli occhi, la bocca e la pelle possono includere:

  • Infiammazione dell’occhio (congiuntivite)
  • Uveite
  • Ulcere della bocca
  • Eruzioni cutanee

Fattori di rischio

Alcuni fattori aumentano il rischio di artrite reattiva:

  • Essere maschi. l?artrite reattiva si verifica più frequentemente negli uomini di 20-40 anni.
  • Fattori ereditari. l’artrite reattiva può avere una componente genetica.

Cause

L’artrite reattiva si sviluppa in risposta a un’infezione in un’altra parte del corpo, spesso nell’intestino, genitali o vie urinarie.

Numerosi i batteri che possono causare l’artrite reattiva. I più comuni sono:

  • Chlamydia
  • Salmonella
  • Shigella
  • Yersinia
  • Campylobacter

L’artrite reattiva non è contagiosa. Tuttavia, i batteri che la causano può essere trasmessi. Ma solo pochi di coloro che sono esposti a questi batteri sviluppano l’artrite reattiva.

Complicazioni

Segni e sintomi di artrite reattiva possono durare da tre a 12 mesi. Tuttavia, molte persone possono controllare i loro segni e sintomi con la terapia e tornare alla loro normale routine all’interno di 2-6 mesi dall’insorgenza della malattia.

E’ possibile sviluppare recidive, che sono il risultato di una reinfezione. I dolori alla schiena sono i sintomi che ritornano più spesso,  le infiammazioni urogenitali e quelle degli occhi tendono a recidivare.

Diagnosi

L’artrite reattiva può non essere diagnosticata in tempi brevi, perché i segni ed i sintomi possono essere lievi. Anche se non esiste un test singolo che confermare una diagnosi di artrite reattiva, i risultati di una serie di test permettono di escludere altre condizioni che possono causare i segni ed i sintomi.

L’esame fisico

Durante un esame fisico, il medico può verificare:

  • La gamma di movimento nelle articolazioni colpite
  • La  pelle e le infiammazioni
  • Gli occhi

Gli esami del sangue

dei prelievi del sangue si può rivelare:

  • Infezioni. A volte, i batteri che attivazno la malattia sono ancora evidenti nel sangue. Ma in molti casi, i sintomi  iniziano molto tempo dopo aver recuperato l’infezione.
  • Infiammazione Il medico può controllare un esame del sangue per vedere se si dispone di un elevato tasso di sedimentazione.
  • Anticorpi. Il fattore reumatoide è un anticorpo spesso trovato nel sangue delle persone affette da artrite reumatoide.
  • Marcatori genetici. l’antigene HLA-B27 aumenta il rischio di artrite reattiva. L’artrite reattiva però può verificarsi anche nelle persone senza HLA-B27.

HLA-B27.jpg

Altri test

  • il medico può utilizzare un ago per prelevare un campione di liquido all’interno di un tessuto interessato. Questo liquidi saranno testati per:

Infezioni.

  • Cristalli . Se i cristalli di acido urico si trovano nel  liquido articolare, è possibile avere la gotta. Questo tipo molto doloroso di artrite colpisce spesso l’alluce.

Esami delle secrezioni

  • Esame delle Urine
  • Secrezioni genitali
  • Muco

Esami radiografici

un esame a raggi X delle articolazioni può indicare se sono presenti dei segni caratteristici di artrite reattiva, tra cui gonfiore dei tessuti molli,  depositi di calcio e danni cartilaginei. I raggi X possono escludere altri tipi di artrite.

Trattamenti

L’obiettivo del trattamento è quello di gestire i sintomi e il trattamento delle infezioni batteriche sottostanti che può essere ancora presenti.

Farmaci

Il medico può prescrivere un antibiotico per eliminare l’infezione batterica che ha attivato l’artrite reattiva se è ancora rilevabile nel corpo. la scelta dell’antibiotico  dipende dal tipo di  batteri che sono presenti.

Il medico può raccomandare:

  • Farmaci anti-infiammatori non steroidei .
  • Corticosteroidi.
  • Fattore di necrosi tumorale (TNF). Il TNF è una proteina cellulare (citochina) che agisce come agente infiammatorio nell’artrite reumatoide.

La terapia fisica

L’esercizio fisico può aiutare le persone affette da artrite a migliorare la funzione articolare. Il medico può raccomandare di rivolgersi ad un fisioterapista, che può fornire  esercizi specifici per le articolazioni e muscoli.

Referenze »

Artrite reattiva. National Institute of Arthritis. http://www.niams.nih.gov/Health_Info/Reactive_Arthritis.  23 SETTEMBRE 2013.
Imboden JB, et al. Reumatologia Diagnosi e Trattamento. 3a ed. New York, NY: The McGraw-Hill; 2013. http://www.accessmedicine.com/resourceTOC.aspx?resourceID=809. Accessed 23 SETTEMBRE 2013.
Yu DT. artrite reattiva (ex sindrome di Reiter). http://www.uptodate.com/home. Accessed 23 SETTEMBRE 2013.
Ferri FF. Advisor clinica di Ferri 2013: 5 libri a 1. Philadelphia, Pa .: Mosby Elsevier; 2014.
https://www.clinicalkey.com. Consultato il 23 SETTEMBRE 2013.

Link sponsorizzati