Scarlattina : sintomi, complicazioni e cure


La scarlattina è una malattia che si sviluppa in alcune persone che hanno mal di gola. Conosciuta molto dalle mamme, la scarlattina, compare come una eruzione cutanea rossa che copre la maggior parte del corpo. La scarlattina è quasi sempre accompagnata da  mal di gola e febbre alta.

Link sponsorizzati

La scarlattina è più comune nei bambini dai 5 ai 15 anni di età. Anche se la scarlattina una volta era considerata una grave malattia infantile, i trattamenti moderni l’hanno resa meno minacciosa. Tuttavia, se non trattata, la scarlattina può portare a condizioni più gravi che colpiscono il cuore, i reni e  altre parti del corpo.

Sintomi

I segni e sintomi sono:

  • Rash cutaneo. L’eruzione sembra una scottatura solare e si percepisce come carta vetrata. Comincia di solito sul viso o sul collo e si diffonde al tronco braccia e gambe.
  • Linee rosse. Le pieghe della pelle intorno all’inguine, le ascelle, gomiti, ginocchia e collo di solito diventano di un profondo rosso .
  • Faccia arrossata. Il volto può apparire arrossato con un anello pallido intorno alla bocca.
  • Lingua rossa. La lingua generalmente appare rossa e accidentata, ed è spesso coperta da un rivestimento bianco nella fase precoce della malattia.

scarlattina.jpg

L’eruzione cutanea e il rossore del viso e della lingua di solito durano circa una settimana. Altri segni e sintomi associati con la scarlattina includono:

  • Febbre di 38,3 C o superiore, spesso con brividi
  • Grave mal di gola , a volte con macchie bianche o giallastre
  • Difficoltà a deglutire
  • Gonfiore ai linfonodi del collo
  • Nausea o vomito
  • Mal di testa

Parlate con il pediatra se il bambino ha un mal di gola con:

  • Una febbre di 38,9 C o superiore
  • Ghiandole gonfie  nel collo
  • Una eruzione cutanea rossa estesa

Cause

La scarlattina è causata dallo stesso tipo di batteri che causano mal di gola. Nella scarlattina, il batterio rilascia una tossina che produce l’eruzione e la lingua rossa.

L’infezione si diffonde da persona a persona attraverso le goccioline espulse quando una persona infetta tossisce o starnutisce. Il periodo di incubazione è di solito 2-4 giorni.

Fattori di rischio

Bambini da 5 a 15 anni di età sono più soggetti a contrarre la scarlattina. I germi della scarlattina si diffondono più facilmente tra le persone a stretto contatto, come membri della famiglia o compagni di scuola.

Complicazioni

Se la scarlattina non viene trattata, i batteri possono diffondersi a:

  • Tonsille
  • Pelle
  • Sangue
  • Orecchie

Raramente, la scarlattina può portare alla febbre reumatica, una condizione grave che può influire sul:

  • Cuore
  • Articolazioni
  • Sistema nervoso

Diagnosi

Durante l’esame fisico, il medico può :

  • Guardare la condizione della gola, tonsille e  lingua
  • Sentire il collo per determinare se i linfonodi sono ingrossati
  • Valutare l’aspetto e la consistenza del rash

Tampone orofaringeo

Se il medico sospetta uno streptococco come  causa della malattia un tampone per prelevare del materiale dalla gola potrà chiarire se vi è realmente presenza di questi batteri o meno. I test per il batterio streptococco sono importanti perché una serie di condizioni possono causare i segni ed i sintomi della scarlattina, e queste malattie possono richiedere diversi trattamenti. Se non ci sono batteri dello streptococco,  un altro fattore può essere la causa della malattia.

Trattamenti

Se il bambino ha la scarlattina, il medico prescriverà un antibiotico. Assicurarsi che il bambino completi sempre  il ciclo completo di terapia. La mancata osservanza delle linee guida di trattamento non può eliminare completamente l’infezione e aumenterà il rischio di sviluppo di complicanze.

Il bambino può tornare a scuola quando  per almeno 24 ore non ha più la febbre.

Referenze »

La scarlattina. Centri per il Controllo e la Prevenzione. http://www.cdc.gov/ncidod/dbmd/diseaseinfo/scarletfever_g.htm. Consultato il 5 gennaio 2011.
Ferri FF. La scarlattina. In: Ferri FF. Consulente clinico Ferri 2011: Diagnosi e trattamento immediato. Philadelphia, Pa.: Mosby Elsevier, 2011. Consultato il 5 gennaio 2011.
Habif RP. Esantemi. In: Habif TP. Clinica Dermatologia: una guida di colore di Diagnosi e Terapia. 5th ed. Edimburgo, Regno Unito, New York, NY: Mosby Elsevier, 2010. Consultato il 5 gennaio 2011.
Pichichero ME. Complicanze della tonsillofaringite streptococcica. http://www.uptodate.com/home/index.html. Consultato il 5 gennaio 2011.
Greer MA. Streptococco di gruppo A. In: RM Kliegman. Nelson Textbook of Pediatrics. 18 ed. Philadelphia, Pa.: Saunders Elsevier, 2007. http://www.mdconsult.com/das/book/body/208746819-6/0/1608/0.html. Consultato il 5 gennaio 2011.
Fort GG, et al. La febbre reumatica. In: Ferri FF. Consulente clinico Ferri 2011: Diagnosi e trattamento immediato. Philadelphia, Pa.: Mosby Elsevier, 2011. Consultato il 5 gennaio 2011.

Link sponsorizzati