Trapianto di cellule staminali: informazioni sulla procedura


Un trapianto di cellule staminali consiste nell’infusione di cellule staminali sane nel  corpo. Un trapianto di cellule staminali può essere necessario se il  midollo osseo smette di funzionare e non produce abbastanza cellule staminali sane. Un trapianto di cellule staminali può aiutare l’organismo a produrre abbastanza  globuli bianchi, globuli rossi o piastrine, e ridurre il rischio di infezioni pericolose per la vita, anemia ed emorragie.

Link sponsorizzati

cellule staminali.jpgPerché viene fatto?

I trapianti di cellule staminali sono usati per curare persone con  cellule staminali sono state danneggiate dalla una malattia o un trattamento di una malattia. Dei trapianti di cellule staminali possono beneficiare le persone con cancro e altre malattie.

Un trapianto di cellule staminali potrebbe aiutare :

  • A sostituire il midollo osseo disfunzionale. Per esempio, nell’anemia aplastica, una condizione non cancerosa, il midollo osseo non produce abbastanza nuove cellule del sangue.  Se tutto va bene, le nuove cellule staminali migrano verso il midollo e iniziano a lavorare normalmente.
  • Midollo osseo malato che può contenere cellule tumorali. In caso di cancro, come la leucemia, un trapianto di staminali  può contribuire a liberare il midollo osseo da cellule tumorali. Quando le cellule staminali sane sono trapiantate , la produzione di cellule normali può riprendere. Inoltre, fattori immunitari nelle cellule trapiantate possono contribuire a distruggere eventuali cellule tumorali che rimangono nel midollo osseo.

Rischi

Un trapianto di cellule staminali, comporta molti rischi di complicanze, alcune potenzialmente fatali. Anche se alcune persone provano solo qualche problema con un trapianto, altri devono sopportare frequenti e ripetute ospedalizzazioni.

Le complicazioni che possono insorgere con un trapianto di cellule staminali sono:

  • Malattia del trapianto
  • Fallimento del trapianto
  • Danni all’organo interessato
  • Cataratta
  • Tumori secondari
  • Decesso

Il medico può spiegare il rischio di complicanze da trapianto di cellule staminali. Insieme si possono pesare i rischi e i benefici per decidere se un trapianto di cellule staminali è giusto a seconda dei casi.

  • Malattia del trapianto: un rischio potenziale, quando le cellule staminali sono provenienti da donatori. Questa condizione si verifica quando le cellule staminali trapiantate da un donatore  attaccano il  corpo. Può accadere subito dopo il trapianto o mesi o anni dopo.

Può causare eruzioni cutanee, dolori addominali, diarrea, nausea e vomito. Nel corso del tempo può causare altre complicazioni e malattie croniche.

Come si prepara

Test prima del trapianto e  procedure

Una volta che il donatore di cellule staminali sarà disponibile, ci saranno molti test e  procedure per valutare la salute e lo stato della  condizione, e per garantire  fisicamente si sia preparati per il trapianto.

Il processo di condizionamento

Dopo aver completato i test prima del trapianto , si inizia un processo noto come condizionamento. Durante il condizionamento, si subiscono le radiazioni e la chemioterapia, eventualmente, al fine di:

Distruggere le cellule tumorali

Sopprimere il sistema immunitario in modo che il  corpo non respinga le cellule staminali trapiantate

Il tipo di processo di condizionamento  dipende da una serie di fattori, tra cui la  malattia, la salute generale e il tipo di trapianto previsto.

In alcuni casi, il processo di condizionamento prevede alte dosi di chemioterapia e l’irradiazione corporea totale . In altri casi, il processo di condizionamento può comprendere solo alte dosi di chemioterapia . Il tipo di condizionamento  dipende dalle circostanze uniche.

Gli effetti collaterali del processo di condizionamento possono includere:

  • Nausea e vomito
  • Diarrea
  • Perdita di capelli
  • piaghe o ulcere della bocca
  • Infezioni, come la polmonite
  • Emorragia
  • Infertilità o sterilità
  • Anemia
  • Fatica
  • Cataratta
  • Insufficienza cardiaca
  • Tumori secondari

Si possono prendere alcuni farmaci per ridurre questi effetti collaterali.

Mini trapianti di cellule

Un processo di condizionamento meno intenso è disponibile per ciò che è conosciuto come un mini trapianto di cellule staminali. E ‘anche chiamato condizionamento a intensità ridotta trapianto .

Questo trattamento ad intensità ridotta non tenta di uccidere tutte le cellule tumorali che potrebbero essere nel  corpo. Invece, conta su cellule del sistema immunitario del donatore per combattere le cellule tumorali.

Un regime di condizionamento meno intenso può sembrare allettante perché può comportare un minor numero di complicanze pericolose per la vita. Ma questo tipo di trapianto non è appropriato per tutte le situazioni.

Che cosa ci si può aspettare

Un trapianto di cellule staminali richiede di solito 1-5 ore. Le cellule staminali trapiantate si dirigono verso le cavità del midollo osseo, dove iniziano la creazione di midollo . S

Poco prima del trapianto, è possibile ricevere farmaci per ridurre gli effetti collaterali . Questi effetti collaterali includono:

  • Nausea
  • Febbre
  • Brividi
  • Orticaria

Non tutti hanno esperienze di effetti collaterali .

Dopo il trapianto

Dopo il trapianto di cellule staminali, si può rimanere in ospedale fino a quando la conta ematica recupera o si può tornare a casa ma rimanere sotto stretto controllo medico. Alcune persone sono in grado di lasciare l’ospedale entro tre-cinque settimane, ma altri possono affrontare ricoveri molto più lunghi.

Nei giorni e nelle settimane dopo il trapianto di cellule staminali, si possono effettuare quasi tutti i test fatti prima del trapianto.

Risultati

Di solito ci vogliono circa un anno per le cellule del sangue e del sistema immunitario per tornare a livelli normali dopo un trapianto di cellule staminali.

Un trapianto di cellule staminali è in grado di curare alcune malattie e mettere  altre in remissione. La maggior parte delle persone che hanno un trapianto di cellule staminali hanno quasi sempre buoni risultati.

Alcune persone affrontano il trapianto di cellule staminali con pochi effetti collaterali e complicanze. Altri hanno numerosi problemi, sia a breve che lungo termine. La gravità degli effetti collaterali e il successo del trapianto varia da persona a persona.

La maggior parte delle persone che ha subito un trapianto di cellule staminali e non ha avuto una ricaduta della malattia avrà una buona qualità della vita. Molti sono in grado di tornare al lavoro oa scuola e riprendere le loro normali attività.

Link sponsorizzati