La fibromialgia: cause e sintomi


La fibromialgia è un disturbo caratterizzato da dolore muscoloscheletrico diffuso accompagnato da stanchezza, sonno, prolemi di memoria e  di umore. I ricercatori ritengono che la fibromialgia amplifichi le sensazioni dolorose alterando così il modo in cui il cervello elabora i segnali del dolore.

Link sponsorizzati

I sintomi iniziano a volte dopo un trauma fisico, interventi chirurgici, infezioni o un significativo stress psicologico. In altri casi, i sintomi si accumulano nel tempo senza alcun singolo evento scatenante.

Le donne sono molto più propense a sviluppare la fibromialgia rispetto agli uomini. Molte persone che hanno la fibromialgia hanno anche  mal di testa, tensione dell’articolazione temporo-mandibolare, la sindrome dell’intestino irritabile, ansia e depressione.

fibromyalgia.gif

Mentre non vi è alcuna cura per la fibromialgia, una varietà di farmaci possono aiutare a controllarne i sintomi. L’esercizio fisico, il rilassamento e le misure di riduzione dello stress possono aiutare.

Sintomi

Il dolore associato alla fibromialgia spesso è descritto come un dolore sordo costante, in genere derivante dai muscoli. Per essere considerato diffuso, il dolore deve avvenire su entrambi i lati del corpo e al di sopra e al di sotto del punto vita.

La fibromialgia è caratterizzata da dolore supplementare quando la pressione costante viene applicata ad aree specifiche del corpo. Queste aree sono:

  • Porzione posteriore della testa
  • Tra le scapole
  • Parte superiore delle spalle
  • lato anteriore del collo
  • Porzione Toracica superiore
  • Esterno dei gomiti
  • Fianchi
  • Lati delle anche
  • Ginocchia
  • Stanchezza e disturbi del sonno

Le persone con fibromialgia spesso si risveglino stanche. Il sonno è spesso disturbato dal dolore, e molti pazienti con fibromialgia hanno altri disturbi del sonno, come la sindrome delle gambe senza riposo e apnea del sonno, che ulteriormente peggiorano i sintomi.

  • Condizioni concomitanti

Molte persone che hanno anche la fibromialgia possono avere:

  • Fatica
  • Depressione
  • Endometriosi
  • Mal di testa

Cause

I medici non conoscono che cosa causa la fibromialgia, ma è molto probabile che  una varietà di fattori ne siano il problema. Questi possono includere:

Genetica. La fibromialgia tende a ripetersi nelle famiglie, ci possono essere alcune mutazioni genetiche che possono rendere più suscettibili a sviluppare la malattia.
Infezioni. Alcune malattie sembrano innescare o aggravare la fibromialgia.
Traumi fisici o emotivi . Il disordine da stress post traumatico è stato collegato alla fibromialgia.

Perché fa male?

Le persone con fibromialgia hanno una soglia più bassa del dolore a causa della maggiore sensibilità nel cervello ai segnali del dolore.

I ricercatori ritengono che la stimolazione del nervo ripetuta provochi una cambiamento nel cervello. Questa modifica comporta un aumento anomalo dei livelli di alcune sostanze chimiche nel cervello che sono i neurotrasmettitori. Inoltre, i recettori nervosi del cervello sembrano sviluppare una sorta di memoria del dolore e diventare più sensibili, nel senso che possono reagire in modo eccessivo ai segnali di dolore.

Fattori di rischio

I fattori di rischio per la fibromialgia comprendono:

  • La fibromialgia è diagnosticata più spesso nelle donne che negli uomini.
  • Genetica. Ci può essere più probabilità di sviluppare la fibromialgia se un parente ne soffre.
  • Malattie reumatiche. Se si soffre di una malattia reumatica, come l‘artrite reumatoide o lupus, ci può essere più probabilità di sviluppare la fibromialgia.

Complicazioni

Fibromialgia generalmente non porta ad altre condizioni o malattie. Ma il dolore e la mancanza di sonno associati con la fibromialgia possono interferire con la capacità di vivere una vita normale. La frustrazione di trattare con una condizione spesso fraintesa  può causare depressione e ansia .

Diagnosi

Ecco gli elementi tulizzati per formulare una diagnosi:

  • Dolori diffusi della durata di almeno tre mesi
  • Nessuna altra condizione di fondo che potrebbe essere la causa del dolore
  • Esami del sangue
  • Mentre non vi sono test di laboratorio per confermare una diagnosi di fibromialgia, il medico può decidere di escludere altre condizioni che possono avere sintomi simili.

Gli esami del sangue possono includere:

  • Emocromocitometrico completo
  • Eritrosedimentazione
  • Test di funzionalità tiroidea

Trattamenti e farmaci

In generale, i trattamenti per la fibromialgia comprendono sia i farmaci che la cura di sé. L’accento è posto sulla riduzione dei sintomi e sul migliorare la salute generale.

Farmaci

I farmaci possono aiutare a ridurre il dolore della fibromialgia e a migliorare il sonno. le scelte più comuni sono:

  • Analgesici. L’acetaminofene  può alleviare il dolore e la rigidità causata dalla fibromialgia. Tuttavia, la sua efficacia varia.  Il medico può consigliare farmaci antinfiammatori (FANS)  come l’ibuprofene  o il  naproxene, in combinazione con altri farmaci.
  • Antidepressivi. Duloxetina  e Milnacipran  possono contribuire ad alleviare il dolore e la fatica associata alla fibromialgia.
  • I farmaci anti epilessia. Farmaci concepiti per trattare l’epilessia sono spesso utili nel ridurre alcuni tipi di dolore. Gabapentin a volte è utile nel ridurre i sintomi della fibromialgia, mentre il pregabalin  è stato il primo farmaco approvato per il trattamento di fibromialgia.

Terapia

Parlare con un consulente può contribuire ad affrontare situazioni stressanti, come questa malattia .

Link sponsorizzati