Insufficienza renale acuta : cause e sintomi


Con il termine insufficienza renale acuta si intende quando avviene l’improvvisa perdita della capacità dei reni di svolgere la loro funzione principale di eliminare il liquido in eccesso e gli elettroliti, così come il materiale di scarto dal sangue. Quando i reni perdono la loro capacità di filtraggio, pericolosi livelli  di liquidi, elettroliti e rifiuti si accumulano nel  corpo.

Link sponsorizzati

L’insufficienza renale acuta,  si sviluppa rapidamente nell’arco di poche ore o pochi giorni. E’ più comune nelle persone  gravemente malate che hanno bisogno di cure intensive.

Può essere fatale e richiede un trattamento intensivo. Tuttavia, l’insufficienza renale acuta può essere reversibile. Se la persona colpita è in buona salute,  può recuperare la normale funzione renale.

Segni e sintomi di insufficienza renale acuta possono comprendere:

  • Diminuzione della produzione di urina, anche se occasionalmente la diuresi rimane normale
  • La ritenzione di liquidi, causando gonfiore alle gambe, caviglie o dei piedi
  • Sonnolenza
  • Mancanza di fiato
  • Fatica
  • Confusione
  • Nausea
  • Convulsioni o coma in casi gravi
  • Dolore al petto, pressione al petto

reni.gif

A volte l’insufficienza renale acuta non provoca sintomi o segni e viene rilevato attraverso test di laboratorio effettuati per un altro motivo.

Cause

L’insufficienza renale acuta si verifica quando i reni diventano improvvisamente incapaci di filtrare i rifiuti prodotti dal  sangue. Quindi può verificarsi quando vi è un danno ai reni, oppure può verificarsi quando qualcosa rallenta il flusso sanguigno verso i reni.

Malattie e condizioni che possono rallentare il flusso di sangue ai reni e può portare ad insufficienza renale sono:

  • Emorraggie
  • Farmaci per la pressione arteriosa
  • Infezioni
  • Farmaci antiinfiammatori non steroidei, come l’aspirina, ibuprofene e naprossene
  • Gravi reazioni allergiche (anafilassi)
  • Malattie e condizioni che danneggiano i reni

Malattie e condizioni che danneggiano i reni e possono portare a  insufficienza renale acuta sono:

  • coaguli di sangue nelle vene e nelle arterie o nelle vicinanze dei reni
  • Depositi di colesterolo che bloccano il flusso di sangue nei reni
  • Glomerulonefrite
  • La sindrome emolitica uremica
  • Infezione
  • Lupus
  • Farmaci chemioterapici, antibiotici e coloranti utilizzati durante i test di imaging
  • Il mieloma multiplo
  • Sclerodermia
  • Porpora trombotica trombocitopenica
  • Tossine, come l’alcol e metalli pesanti
  • Vasculite
  • Malattie e condizioni che provocano ostrzione delle vie urinarie

Malattie e condizioni che provocano ostruzioni delle vie urinarie sono:

  • Cancro alla vescica
  • coaguli di sangue nelle vie urinarie
  • Il cancro cervicale
  • Cancro del colon
  • Ipertrofia prostatica
  • Calcoli renali
  • Danni ai nervi che coinvolgono i nervi che controllano la vescica
  • Cancro alla prostata

L’insufficienza renale acuta si verifica quasi sempre in connessione con un’altra condizione medica . Condizioni che aumentano il rischio di insufficienza renale acuta sono:

  • Essere ricoverati in ospedale, soprattutto per una condizione grave che richiede cure intensive
  • Età avanzata
  • Ostruzioni nei vasi sanguigni delle braccia o gambe (malattia delle arterie periferiche)
  • Diabete
  • Alta pressione sanguigna
  • Insufficienza cardiaca
  • Malattie Renali
  • Malattie epatiche

Complicazioni

Le potenziali complicanze di insufficienza renale acuta sono:

Danno renale permanente. Occasionalmente, l’insufficienza renale acuta provoca la perdita permanente della funzione renale. Le persone con insufficienza renale allo stadio terminale della malattia richiedono la dialisi , un processo di filtrazione meccanica utilizzata per rimuovere le tossine e rifiuti dal corpo; o un trapianto di rene per sopravvivere.

Decessi. L’insufficienza renale acuta può essere fatale. Il rischio  è più alto nelle persone che avevano problemi ai reni prima di manifestare l’insufficienza renale acuta.

Diagnosi

Le prove e le procedure possono includere:

  • Gli esami delle urine. analizzando un campione di urine, un esame è possibile rilevare anomalie che suggeriscono  l’insufficienza renale.
  • Gli esami del sangue. Un campione di sangue può rivelare alti livelli di urea e creatinina – due sostanze utilizzate per misurare la funzionalità renale.
  • Esami strumentali. esami di imaging come l’ecografia e la tomografia computerizzata , possono essere usati per aiutare il  medico nella diagnosi.
  • Biopsia renale. In alcune situazioni, il medico può raccomandare una biopsia . Per rimuovere un campione di tessuto renale, il medico può inserire un ago sottile attraverso la pelle fino al rene.

Trattamenti

  • Il trattamento per l’insufficienza renale acuta in genere richiede una degenza ospedaliera. La maggior parte delle persone con insufficienza renale acuta sono già ricoverate in ospedale.
  • Trattare la causa di fondo della  insufficienza renale
  • Il trattamento per l’insufficienza renale acuta comprende l’identificazione della malattia  che originariamente ha danneggiato i reni. Le opzioni di trattamento dipenderanno da quello che sta causando il problema.
  • Trattare le complicanze fino a quando i  reni recuperano

Trattamenti che aiutano a prevenire le complicanze sono:

Trattamenti per bilanciare la quantità di liquidi nel sangue.

L’insufficienza renale acuta è spesso causata da una mancanza di fluidi nel sangue. In questo caso, il medico può raccomandare fluidi per via endovenosa. In altri casi, insufficienza renale acuta può causare l’effetto opposto, presentando quindi gonfiore alle gambe e braccia. In questi casi, il medico può consigliare farmaci diuretici.

Farmaci per il controllo di potassio nel sangue.

Se i reni non sono propriamente buoni per il filtraggio di potassio dal sangue, il medico può prescrivere del calcio, glucosio o solfonato di sodio polistirene  per evitare l’accumulo di elevati livelli di potassio nel sangue. Troppo potassio nel sangue può provocare aritmie.

Farmaci per ripristinare i livelli di calcio nel sangue.

Se i livelli di calcio nel  sangue sono troppo bassi, il medico può consigliare una infusione di calcio.

Dialisi per rimuovere le tossine dal sangue.

Se le tossine si accumulano nel sangue, potrebbe essere necessario sottoporsi a emodialisi temporanea , spesso indicata semplicemente come  dialisi . Questa procedura serve a rimuovere le tossine e i liquidi in eccesso dal corpo.

Referenze

Goldman L, et al. Cecil Medicina. 24a ed. Philadelphia, Pa.: Saunders Elsevier, 2012. http://www.mdconsult.com/das/book/body/191371208-2/0/1492/0.html #. Consultato il 29 maggio, 2012.
BOPE ET, et al. La terapia attuale di Conn. Philadelphia, Pa.: Saunders Elsevier, 2012. Consultato il 29 maggio, 2012.
Ferri FF. Consulente clinico Ferri 2012: 5 libri in 1. Philadelphia, Pa.: Mosby Elsevier, 2012. Consultato il 29 maggio, 2012.
Marx JA, et al. Emergency Medicine Rosen: Concetti e pratica clinica. 7a ed. Philadelphia, Pa.: Mosby Elsevier, 2010. Consultato il 29 maggio, 2012.
Danno renale acuto terapia nutrizionale. Nutrizione Care Manual. American Dietetic Association. http://nutritioncaremanual.org/index.cfm. Consultato il 29 maggio, 2012.
Reclast (acido zoledronico): Sicurezza Comunicazione Drug – nuova controindicazione e di allarme aggiornamento il disfunzione renale. US Food and Drug Administration. http://www.fda.gov/Drugs/DrugSafety/ucm270199.htm. Consultato il 31 maggio, 2012.
Reclast (prescrizione informazioni). East Hanover, NJ: Novartis Pharmaceuticals Corp., 2011. http://www.pharma.us.novartis.com/product/pi/pdf/reclast.pdf. Consultato il 31 maggio, 2012.
Zometa (prescrizione informazioni). East Hanover, NJ: Novartis Pharmaceuticals Corp., 2011. http://www.pharma.us.novartis.com/product/pi/pdf/Zometa.pdf. Consultato il 31 maggio, 2012.
Mangia giusto per l’emodialisi. National Kidney e urologica Diseases Information Clearinghouse. http://kidney.niddk.nih.gov/KUDiseases/pubs/eatright/index.aspx. Consultato il 13 Giugno, 2012.

Link sponsorizzati