Emorragia sottocongiuntivale: brutta ma innocua


Una emorragia sottocongiuntivale  si verifica quando un vaso sanguigno si rompe appena sotto la superficie chiara dell’occhio la congiuntiva. Non ci si accorge di avere una emorragia sottocongiuntivale fino a hce non ci si guarda allo specchio.

Link sponsorizzati

Una emorragia sottocongiuntivale potrebbe preoccupare a prma vista , ma di solito è una condizione innocua che scompare nel giro di 10-14 giorni.

Una emorragia sottocongiuntivale si verifica spesso senza alcun danno evidente per l’occhio, o può essere il risultato di uno starnuto o un forte colpo di tosse che ha causato la rottura di un vaso . Non è necessario alcun trattamento specifico per una emorragia sottocongiuntivale.

occhio anatomico.jpg

Sintomi

Il segno più evidente di una emorragia sottocongiuntivale è una zona  rosso sulla parte bianca dell’occhio chiamata sclera . Nonostante il suo aspetto , una emorragia sottocongiuntivale non dovrebbe causare alcun cambiamento nella  visione, nessuna perdita ematica dall’occhio e nessun dolore. l’unico disagio può essere una sensazione graffiante sulla superficie dell’occhio.

Quando  vedere un medico

Se si ripete di continuo è necessaria una valutazione medica.

Cause

La causa di emorragia sottocongiuntivale è generalmente sconosciuta. Tuttavia, alcune azioni possono essere sufficienti a provocarla:

  • Tosse violenta
  • Starnuti Potenti
  • Sollevamento di carichi pesanti
  • Vomito

In alcuni casi, l’emorragia sottocongiuntivale può derivare da una lesione all’occhio, ad esempio da:

  • Sfregamento
  • Grave infezione oculare
  • Chirurgia

Fattori di rischio

I fattori di rischio per l’emorragia sottocongiuntivale includono:

  • Diabete o pressione alta
  • Malattie che causano tosse o starnuti
  • Alcuni farmaci che fluidificano il sangue, come il warfarin e aspirina
  • integratori a base di erbe, come ginkgo, che aumentano il potenziale di sanguinamento nell’occhio
  • L’emorragia sottocongiuntivale può verificarsi anche tra i neonati, che possono essere soggetti a variazioni di pressione durante il parto.

Complicazioni

Mentre si può sentire consapevole circa l’aspetto del vostro occhio, complicazioni di salute da una emorragia sottocongiuntivale sono rari.

Diagnosi

Il modo migliore per l’oculista  di diagnosticare l’emorragia sottocongiuntivale è guardare l’occhio. È probabile che non vi sia bisogno di altri test. Tuttavia, il medico può porre alcune domande circa la salute generale, la  pressione sanguigna e consigliare un test di routine del sangue per accertarsi che non esistano disturbi emorragici potenzialmente gravi.

Trattamenti e farmaci

Generalmente i medici consigliano di utilizzare un collirio,  per lenire l’occhio. Oltre a ciò, il sangue negli  occhi in grado di assorbirsi in 10 – 14 giorni, e senza bisogno di nessun ulteriore trattamento.

Prevenzione

Non c’è modo di  prevenire l’emorragia sottocongiuntivale a meno che non vi è una causa ben identificabile per il sanguinamento, come potrebbe accadere se si stanno prendendo farmaci che fluidificano il sangue.

Referenze »

Emorragia sottocongiuntivale. American Academy of Ophthalmology. http://www.aao.org/eyesmart/diseases/subconjunctival-hemorrhage.cfm. Consultato il 21 novembre 2010.
Altri disturbi congiuntivali. I Manuali Merck: Il Manuale Merck per gli Operatori Sanitari. http://www.merckmanuals.com/professional/sec09/ch101/ch101d.html. Consultato il 21 novembre 2010.
Ahmed RM, et al. La diagnosi e gestione acuta dell’occhio rosso. American Journal of Medicine. 2008; 26:35.

 

Link sponsorizzati