Il glaucoma : informazioni e possibili terapie


Che cosa è il glaucoma?

Link sponsorizzati

Il glaucoma è una malattia del nervo  ottico . Il nervo ottico riceve impulsi nervosi  dalla retina e li trasmette al cervello, dove si riconosce questi segnali elettrici come visione. Il glaucoma è caratterizzato da un particolare modello di danno progressivo al nervo ottico che inizia generalmente con un sottile perdita della visione laterale (visione periferica). Se il glaucoma non viene diagnosticato e trattato, può progredire fino alla  cecità .

Il glaucoma è solitamente, ma non sempre, associato ad elevata pressione dell’occhio ( pressione intraoculare ). In generale, è  la pressione oculare elevata, che porta a danni dell’occhio . In alcuni casi, il glaucoma può verificarsi in presenza di pressione oculare normale. Questa forma di glaucoma pare sia causata da cattiva regolamentazione del flusso di sangue al nervo ottico.

Quanto è diffuso il glaucoma?

A livello mondiale, il glaucoma è la principale causa di cecità irreversibile. Nei soli Stati Uniti, oltre 3 milioni di persone hanno il glaucoma.

glaucoma.jpg

Qual è la causa del glaucoma?

La pressione elevata nell’occhio è il fattore principale che porta al danno glaucomatoso del nervo oculare . Il nervo ottico, che si trova nella parte posteriore dell’occhio, è il principale nervo visivo . Questo nervo trasmette le immagini che vediamo al cervello per l’interpretazione. Il  tono e la forma dell’occhio sono mantenuti da una pressione all’interno dell’occhio (pressione intraoculare), che varia normalmente tra 8 mm e 22 mm (millimetri) di mercurio. Quando la pressione è troppo bassa, l’occhio diventa più morbido, mentre una pressione elevata provoca un irrigidimento delle strutture . Il nervo ottico è la parte più sensibile dell’occhio all’alta pressione, perché le fibre delicate in questo nervo possono essere facilmente danneggiate.

La parte anteriore dell’occhio è riempita con un liquido chiaro chiamato umor acqueo, che fornisce nutrimento alle strutture nella parte anteriore dell’occhio. Questo liquido viene prodotto costantemente dal corpo ciliare, che circonda la lente dell’occhio. L’umore acqueo fluisce poi attraverso la pupilla e lascia l’occhio attraverso piccoli canali chiamati trabecolati . Questi canali si trovano in quello che viene chiamato l’angolo di drenaggio dell’occhio. Questo angolo è dove la cornea trasparente, che copre la parte anteriore dell’occhio, si attacca alla base  dell’iride, che è la parte colorata dell’occhio. La cornea copre l’iride e la pupilla, che sono di fronte alla lente. La pupilla è il piccolo, cerchio, nero che appare  nel centro dell’iride. La  luce passa attraverso la pupilla,  attraverso la lente, e per la retina nella parte posteriore dell’occhio.

Nella maggior parte delle persone, gli angoli di drenaggio sono aperti, anche se in alcuni individui, possono essere stretti. Ad esempio, l’angolo di solito è di circa 45 gradi, mentre un angolo stretto è di circa 25 gradi o meno. Dopo l’uscita attraverso il trabecolato, il fluido acquoso scarica poi in piccoli vasi sanguigni (capillari) nel flusso sanguigno principale. L’umore acqueo non deve essere confuso con le lacrime, che sono prodotte da una ghiandola al di fuori del bulbo oculare stesso.

Se il trabecolato dell’occhio si ostruisce o si blocca, la pressione intraoculare può diventare elevata. Se questo scarico fosse un sistema chiuso, la pressione all’interno  aumenterebbe. Allo stesso modo, se troppo il liquido viene prodotto all’interno dell’occhio, la pressione intraoculare può diventare troppo alto. In ogni caso, poiché l’occhio è un sistema chiuso, se non è possibile rimuovere il liquido aumentato, la pressione aumenta e il danno del nervo ottico, avviene quasi certamente.

Quali sono i fattori di rischio del glaucoma?

Il glaucoma è spesso chiamato il ladro silenzioso della vista. Questo perché, nella maggioranza dei casi, la pressione intraoculare può costruire e distruggere la vista senza causare sintomi evidenti. Così, la consapevolezza e la diagnosi precoce del glaucoma sono estremamente importanti perché questa malattia possa essere trattata con successo al momento della diagnosi precoce. Mentre tutti sono a rischio di glaucoma, alcune persone hanno un rischio molto più elevato e devono essere controllati più frequentemente dal loro oculista. I principali fattori di rischio per il glaucoma sono i seguenti:

  • Età oltre 45 anni
  • Storia familiare di glaucoma
  • Diabete
  • Pressione intraoculare elevata
  • Miopia elevata
  • Pregresse lesioni oculari
  • L’uso di cortisone, sia nell’occhio che per via  sistemica
  • Ipermetropia

glaucoma malattie.gif
Quali sono i diversi tipi di glaucoma?

Ci sono molti  tipi di glaucoma. Il glaucoma di solito colpisce entrambi gli occhi, ma la malattia può progredire più rapidamente in un occhio rispetto all’altro. Il coinvolgimento di un solo occhio si verifica solo quando il glaucoma è causato da fattori quali un infortunio precedente, infiammazione, o l’uso di steroidi solo in quell’occhio.

Glaucoma ad angolo aperto

Questo è il tipo più comune di glaucoma. Inoltre, la sua frequenza aumenta notevolmente con l’età. Questo aumento si verifica perché il meccanismo di scarico a poco a poco può ostruirsi con l’invecchiamento, anche se l’angolo di drenaggio sia aperto. Di conseguenza, il fluido acquoso non scarica dall’occhio correttamente. La pressione all’interno dell’occhio, quindi, si accumula in modo indolore e senza sintomi. Inoltre, come accennato in precedenza, dato che la conseguente perdita della visione inizia sul lato (periferico), la gente di solito non è a conoscenza del problema fino a quando la situazione non è ormai grave .

Il glaucoma a bassa tensione è una  variante  primaria del glaucoma ad angolo aperto  cronico . Questo tipo di glaucoma si pensa sia dovuto a riduzione del flusso ematico al nervo ottico. Questa condizione è caratterizzata da un progressivo danno del nervo ottico e dalla perdita della visione periferica , nonostante la pressione intraoculare nel range di normalità o addirittura inferiore al normale. Questo tipo di glaucoma può essere diagnosticato con esami ripetuti da un medico oculista per rilevare il danno nervoso o la perdita del campo visivo.

Ereditarietà

Il glaucoma congenito è una relativamente raro . In questa condizione, l’area di drenaggio non è adeguatamente sviluppata prima della nascita. Questo si traduce in aumento della pressione all’interno dell’occhio che può portare alla perdita della vista da danni ai nervi ottici . La diagnosi precoce e il trattamento con farmaci e / o la chirurgia sono fondamentali in questi neonati e nei bambini per preservare la vista.

Il glaucoma secondario ad angolo aperto è un altro tipo di glaucoma . Esso può derivare da una , lesioni agli occhi, anche  avvenuta molti prima del disturbo. Altre cause di glaucoma secondario sono l’infiammazione dell’iride dell’occhio ( irite ), il diabete , cataratta , o in individui suscettibili agli steroidi, l’uso di topico  o sistemico  di cortisone. Può anche essere associata ad un distacco della retina o all’occlusione venosa retinica .  I trattamenti per il glaucoma ad angolo aperto secondario variano, a seconda della causa.

Il glaucoma pigmentario è un tipo di glaucoma secondario che è più comune negli uomini più giovani. In questa condizione, per ragioni non ancora capite, i granuli di pigmento si staccano dall’iride, che è la parte colorata dell’occhio. Questi granuli quindi potrebbero bloccare il trabecolato, che, come osservato in precedenza, è un elemento chiave nel sistema di drenaggio dell’occhio. Infine, il sistema di drenaggio bloccato porta alla pressione intraoculare elevata, che provoca danni al nervo ottico.

Il glaucoma esfoliativo  è un altro tipo di glaucoma . Questo tipo di glaucoma è caratterizzato da depositi di materiale traballante sulla superficie anteriore del cristallino e l’angolo dell’occhio. L’accumulo di questo materiale in un angolo si pensa possa bloccare il sistema di drenaggio dell’occhio ed aumentare la pressione oculare. Mentre questo tipo di glaucoma può verificarsi in qualsiasi popolazione, è più frequente nelle persone anziane e persone di origine scandinava. E ‘stato recentemente dimostrato che spesso è associata a perdita dell’udito nelle persone anziane.

Glaucoma ad angolo chiuso

Il glaucoma ad angolo chiuso è una forma meno comune di glaucoma nel mondo occidentale, ma è estremamente comune in Asia. Il glaucoma ad angolo chiuso può essere acuto o cronico. L’elemento comune a entrambi è che una parte o la totalità dell ‘angolo di drenaggio diventa anatomicamente chiusa.  Nel glaucoma ad angolo chiuso, la pressione intraoculare del paziente, che è ordinariamente normale, può salire molto improvvisamente (acutamente). Questo tipo di glaucoma può verificarsi quando la pupilla si dilata . Come risultato, il bordo periferico dell’iride può diventare ricompattato contro il suo attaccamento alla cornea, causando così che l’angolo di drenaggio venga chiuso. Quindi, il problema nel glaucoma ad angolo chiuso è la difficoltà di accesso del fluido  al sistema di drenaggio (trabecolato). Al contrario, è bene ricordare che il problema nel glaucoma ad angolo aperto è l’ostruzione all’interno del sistema del drenaggio stesso.

Un attacco acuto di glaucoma ad angolo chiuso, può essere associato a dolore oculare , grave cefalea ,  infiammazione degli occhi, nausea , vomito e visione sfocata. Inoltre, l’alta pressione intraoculare porta a gonfiore corneale gonfiore , che fa sì che il paziente veda aloni attorno alle luci. A volte, il glaucoma acuto è trattato con inibitori dell’anidrasi carbonica orali.  Un attacco di glaucoma acuto, invece, di solito è alleviato da un intervento chirurgico agli occhi. In questa operazione, il medico fa un piccolo foro nel iride con un laser (iridotomia laser) per permettere al fluido un drenaggio  normale .

Quali sono i sintomi ?

I pazienti con glaucoma ad angolo aperto e glaucoma ad angolo chiuso, in generale, non hanno sintomi  nel corso della malattia.la  perdita del campo visivo  non è un sintomo fino a che la malattia non sia già in stato molto avanzato. Raramente i pazienti con livelli fluttuanti di pressione intra-oculare possono avere problemi della  visione e   aloni intorno alle luci, soprattutto al mattino.

Gli occhi dei pazienti con glaucoma ad angolo aperto o glaucoma cronico ad angolo chiuso possono apparire normali allo specchio o ai familiari . Alcuni pazienti possono avere gli occhi leggermente rossi dall’uso cronico di colliri.

Gli occhi dei pazienti con glaucoma acuto ad angolo chiuso appariranno rossi, e la pupilla dell’occhio potrà essere grande e non reattiva alla luce. La cornea può apparire torbida a occhio nudo. L’oculista si trova tipicamente una riduzione dell’acuità visiva, edema corneale, altamente pressione intraoculare .

Come viene diagnosticato il glaucoma?

Un oculista  di solito può rilevare in quegli individui che sono a rischio per il glaucoma  prima che i danni al sistema nervoso si verifichino. Il medico può diagnosticare anche i pazienti che hanno già il glaucoma, osservando i loro danni ai nervi o la perdita del campo visivo. I seguenti test, che sono tutti indolore, possono  essere parte di questa valutazione.

Tonometria

determina la pressione oculare, misurando il tono o la fermezza della sua superficie. Diversi tipi di tonometri sono disponibili per questo test, il più comune è il tonometro ad applanazione. Dopo che l’occhio è stato anestetizzato con un collirio anestetico, il tonometro di sensore è posto contro la superficie anteriore dell’occhio.

Pachimetria

E’ un nuovo test che viene usato
per la diagnosi e il trattamento del glaucoma. la Pachimetria determina lo spessore della cornea.
 
Recenti studi hanno dimostrato che lo spessore corneale può influenzare la misurazione della pressione intraoculare. Cornee più spesse possono dare falsi valori i  di pressione oculare e cornee più sottili possono dare falsi valori di pressione bassa. Inoltre, cornee sottili possono  essere un ulteriore fattore di rischio per il glaucoma.

La gonioscopia

E’ fatto da intorpidendo gli occhi con gocce anestetiche e ponendo un particolare tipo di lenti a contatto con l’interno dell’occhio. Queste lenti permettono al medico di visualizzare l’interno dell’occhio da diverse direzioni. Lo scopo di questo test è quello di esaminare l’angolo di drenaggio e bonifica  dell’occhio.

Oftalmoscopia

è un esame in cui il medico utilizza un dispositivo portatile per guardare direttamente attraverso la pupilla  negli occhi. Questa procedura è fatta per esaminare il nervo ottico  nella parte posteriore dell’occhio.

Altri, test più sofisticati  possono anche essere impiegati. Tutte queste prove devono essere ripetute ad intervalli regolari per  valutare i progressi della malattia e l’effetto del trattamento.

Qual è il trattamento per il glaucoma?

Approccio generale

Sebbene i danni al sistema nervoso e la perdita della vista da glaucoma non possono generalmente essere risolti, il glaucoma è una malattia che può essere generalmente controllata. Cioè, il trattamento può rendere la pressione intraoculare normale e, quindi, impedire o ritardare ulteriori danni nervosi o perdita della vista. Il trattamento può comportare l’uso di colliri, pillole , laser o chirurgia.

Farmaci per il glaucoma

Adrenergici Beta antagonisti

Queste gocce  nel trattamento del glaucoma riducono la produzione di umor acqueo. Per anni, sono stati il “la terapia standard”  per il trattamento del glaucoma. Questi farmaci comprendono timololo , levobunolol , carteololo  e metipranolol.

Usate una o due volte al giorno, queste gocce sono molto efficaci. Tuttavia, gli effetti collaterali, come il peggioramento di asma o enfisema , bradicardia (frequenza cardiaca), ipotensione e affaticamento ne vietano l’uso in alcuni pazienti. Il betaxololo  è un antagonista beta-adrenergico che è più selettivo a lavorare solo per gli occhi e quindi, comporta meno rischi di cardiaci o polmonari .

Prostaglandine

Le prostaglandine sono sostanze simil-ormonali che sono coinvolte in una vasta gamma di funzioni in tutto il corpo. Queste gocce  lavorano  aumentando il drenaggio di liquido dall’occhio.

Gli analoghi delle prostaglandine hanno sostituito timololo come gocce più comunemente prescritte per il glaucoma.

Inibitori dell’anidrasi carbonica agiscono nel  glaucoma riducendo la produzione di liquido negli occhi. forme monodose di questo tipo di farmaci sono dorzolamide  e brinzolamide. Il loro uso in questa condizione, tuttavia, è limitato a causa della loro interazione sistemica in tutto il corpo, con molti  effetti collaterali, tra cui la riduzione del potassio , calcoli renali , intorpidimento o formicolio alle braccia e alle gambe, stanchezza e nausea.

Agenti parasimpaticomimetici ,  sono anche chiamati miotici . Essi agiscono  aumentando il deflusso acqueo dall’occhio.

I parasimpaticomimetici sono  stati usati per molti anni nel trattamento del glaucoma, ma sono attualmente in disuso perché hanno bisogno di essere utilizzati 3-4 volte al giorno e producono effetti collaterali negli occhi.

Gli agenti osmotici sono una classe aggiuntiva di farmaci usati per curare  le forme di glaucoma acute in cui la pressione oculare rimane estremamente alta.Questi farmaci devono essere usati con cautela in quanto hanno significativi effetti collaterali, anche molto gravi.

La chirurgia del glaucoma

Ci sono diverse forme di terapia laser per il glaucoma. L’iridotomia laser , consiste nel fare un foro nella parte colorata dell’occhio (iride) per consentire al fluido di scaricare normalmente  . la trabeculoplastica laser è una procedura laser eseguita solo in occhi con angoli aperti. La trabeculoplastica laser non cura il glaucoma, ma spesso è stato usata invece di aumentare il numero di farmaci o quando la pressione intraoculare  è  troppo elevata nonostante l’uso di colliri . In alcuni casi, viene utilizzata come terapia iniziale o primaria per il glaucoma ad angolo aperto. Questa procedura è , indolore e relativamente sicura come  metodo rapido di abbassare la pressione intraoculare.

La trabeculoplastica laser è spesso fatta in due sessioni,  a distanza di settimane o mesi .

Il glaucoma può essere prevenuto?

Il glaucoma primario ad angolo aperto non può essere evitato, dato il nostro stato attuale delle conoscenze. Tuttavia il danno del nervo ottico, e la perdita visiva derivante da glaucoma può essere prevenuta con la diagnosi precoce, ed un trattamento efficace .

Tipi di glaucoma secondario possono  spesso essere evitati grazie alla prevenzione di trauma all’occhio e il tempestivo trattamento delle infiammazioni oculare o di altre malattie degli occhi  che possono causare forme secondarie di glaucoma.

La maggior parte dei casi di perdita visiva da glaucoma ad angolo chiuso può essere prevenuta con l’uso appropriato di iridotomia laser .

Referenze

Dati glaucoma. National Eye Institute. http://www.nei.nih.gov/health/glaucoma/glaucoma_facts.asp. Consultato il 17 Agosto 2012.
Glaucoma. American Association Optometric. http://www.aoa.org/Glaucoma.xml. Consultato il 17 Agosto 2012.
Jacobs DS. Glaucoma ad angolo aperto: Epidemiologia, presentazione clinica, e la diagnosi. http://wwwuptodate.com/index. Consultato il 17 Agosto 2012.
Weizer JS. Glaucoma ad angolo chiuso. http://www.uptodate.com/index. Consultato il 17 Agosto 2012.
Ferri FF. Ferri Books Advisor clinici 2013:5 in 1. Philadelphia, Pa.: Mosby Elsevier, 2012. 17 Agosto 2012.
Olitsky SE, et al. Panoramica del glaucoma nei neonati e nei bambini. http://www.uptodate.com/index. Consultato il 20 Agosto 2012.
Jacobs DS. Glaucoma ad angolo aperto: Trattamento. http://www.uptodate.com/index. Consultato il 20 Agosto 2012.
Farmaci guida. Glaucoma Research Foundation. http://www.glaucoma.org/treatment/medication-guide.php. Consultato il 22 Ago 2012.
Glaucoma trattamenti. Nazionale Glaucoma Research. http://www.ahaf.org/glaucoma/treatment/common/. Consultato il 22 Ago 2012.
Fattori di rischio e prevenzione glaucoma. Nazionale Glaucoma Research. http://www.ahaf.org/glaucoma/about/risk.html. Consultato il 22 Ago 2012.
Prevenire lesioni agli occhi. American Academy of Ophthalmology. http://www.geteyesmart.org/eyesmart/living/preventing-eye-injuries.cfm. Consultato il 22 Ago 2012.
Stare bene con la glaucoma. Nazionale Glaucoma Research. http://www.ahaf.org/glaucoma/livingwith/healthyliving.html. Consultato il 22 Ago 2012.
Risorse ipovisione. Glaucoma Research Foundation. http://www.glaucoma.org/treatment/low-vision-resources.php. Consultato il 22 Ago 2012.
Medicina alternativa. Glaucoma Research Foundation. http://www.glaucoma.org/treatment/alternative-medicine.php. Consultato il 22 Ago 2012.

Link sponsorizzati