La Depressione post-partum: impariamo a conoscerla


La depressione può essere descritta come sensazione di tristezza, infelicità, apatia e pessimismo verso tutto o quasi. La maggior parte delle persone  si sentono in questo modo prima o poi nella vita per periodi più o meno brevi. Ma la vera depressione è un disturbo dell’umore in cui i sentimenti di tristezza, perdita di gioia, rabbia e frustrazione possono interferire con la vita quotidiana per un periodo prolungato. La depressione può essere lieve, moderata o grave. Il grado di depressione, che il medico può determinare, influenza il modo in cui si è trattati.

Link sponsorizzati

progressione della depressione.jpg

 

Quanto è diffusa la depressione durante e dopo la gravidanza?

La depressione che si verifica durante la gravidanza o entro un anno dalla stessa è chiamata depressione perinatale. Il numero esatto di donne con depressione durante questo periodo non è noto. Ma i ricercatori credono che la depressione sia una delle più comuni complicanze durante e dopo la gravidanza. Spesso, la depressione non viene riconosciuta o trattata, perché la gravidanza in effetti provoca molti cambiamenti. Infatti durante la gravidanza è facile confondere i sintomi di una depressione con quelli della gravidanza stessa.

Quali sono le cause della depressione?

Ci possono essere un certo numero di ragioni per le quali una donna si deprime. Cambiamenti ormonali o un evento di vita stressante, come un lutto in famiglia, possono causare cambiamenti chimici nel cervello che portano alla depressione. La depressione è una malattia che viene spesso tramandata ina mbito familiare. Altre volte, non è chiaro quello che causa la depressione.

 

Durante la gravidanza

Durante la gravidanza, questi fattori possono aumentare la possibilità di una donna di cadere in depressione:

 

  • Storia di depressione o di abuso di sostanze
  • Storia familiare di malattie mentali
  • Poco sostegno da familiari e amici
  • L’ansia per il feto
  • Problemi con la precedente gravidanza o parto
  • Problemi Coniugali o  problemi finanziari
  • Giovane età (della madre)

 

Dopo la gravidanza

La depressione dopo la gravidanza si chiama depressione post-partum o depressione peripartum. Dopo la gravidanza, i cambiamenti ormonali nel corpo di una donna possono scatenare sintomi di depressione. Durante la gravidanza, la quantità di due ormoni femminili, estrogeni e progesterone, aumentano di molto nel corpo femminile. Nelle prime 24 ore dopo il parto, la quantità di questi ormoni diminuisce rapidamente fino a tornare ai livelli normali. I ricercatori pensano che il cambio rapido dei livelli ormonali possa portare a depressione, proprio come piccoli cambiamenti in ormoni possono influenzare gli umori di una donna prima del suo ciclo.

Occasionalmente, i livelli di ormoni tiroidei possono abbassarsi dopo il parto. La tiroide è una piccola ghiandola nel collo che aiuta a regolare il metabolismo. Un Basso livello di ormoni  tiroidei può causare sintomi di depressione tra cui umore depresso, diminuzione di interesse nelle cose, irritabilità, stanchezza, difficoltà di concentrazione, problemi del  sonno  e aumento di peso. Un semplice esame del sangue può dire se questa condizione è causa di depressione della donna o semplicemente fisiologica.

 

Altri fattori che possono contribuire alla depressione post-partum includono:

 

  • Sensazione di stanchezza dopo il parto, sonno interrotto, e riposo non sufficiente.
  • Sentirsi sopraffatti dal neonato, tanto da mettere in dubbio la propria capacità di essere una buona madre.
  • Sensazione di stress da cambiamenti nella routine di lavoro e a casa. A volte, le donne pensano di dover essere “super mamme” o perfette, cosa che non è realistica.
  • Avere senso di perdita dell’ identità , che accade proprio a causa dei cambiamenti fisici della gravidanza, il sentirsi non più belle incide parecchio.
  • Avere meno tempo libero e meno controllo nel tempo.

 

Quali sono i segnali di pericolo della depressione?

Uno qualsiasi di questi sintomi durante e dopo la gravidanza che durano più di due settimane sono segni di depressione:

  • Sentirsi inquiete o irritabili
  • Sentirsi triste, senza speranza, e sopraffatte
  • Piangere molto e senza motivo
  • Non avendo l’energia o la motivazione
  • Mangiare troppo o troppo poco
  • Dormire troppo o troppo poco
  • Problemi a ricordare o a prendere decisioni
  • Sentirsi inutile e avere grossi sensi di colpa
  • Perdita di interesse o piacere nelle attività
  • Perdere la voglia di vedere altre persone
  • Avere mal di testa , dolori al petto, palpitazioni o iperventilazione

 

Dopo la gravidanza, i segni della depressione possono comprendere anche la paura di ferire il bambino o se stessi e non avere alcun interesse per il bambino.


Cosa  fare se si mostrano segni di depressione durante o dopo la gravidanza?

Alcune donne non riescono a dire a nessuno di loro sintomi perché si sentono in imbarazzo, vergogna o colpa per sentirsi depressi quando si suppone di dover essere felici. Si preoccupano di essere considerati come genitori non idonei. La depressione perinatale può accadere a qualsiasi donna. Ciò non significa che siete una cattiva  mamma.

Ci sono diversi tipi gruppi di terapia che possono aiutare una donna con depressione perinatale a sentirsi meglio e a fare meglio la mamma. Ricerche  suggeriscono che molte donne con depressione perinatale migliorano quando vengono trattate con farmaci anti-depressivi. Il medico può aiutarvi a saperne di più su queste opzioni e a decidere quale approccio è meglio per voi e il vostro bambino.

Parlate con il medico o l’ostetrica se si hanno sintomi di depressione durante la gravidanza o dopo aver partorito il bambino. Il medico o l’ostetrica possono fornire un questionario per testare  la depressione che può anche fare riferimento a un aiuto professionale.

Ecco alcuni altri suggerimenti utili:

  • Cercare  di riposare il più possibile.
  • Stop al mettere pressione su se stesse. Fare quanto è possibile e lasciare il resto ad altri
  • Chiedere aiuto per i lavori domestici e poppate notturne. Chiedete a vostro marito o al partner. Se è possibile, avere un amico, un familiare o persona di supporto che vi aiuterà in casa per una parte della giornata.
  • Parlare con il vostro partner, o con parenti e amici su come vi sentite.
  • Non spendere un sacco di tempo da sole. Vestirsi e uscire di casa. Fare una commissione o fare una breve passeggiata.
  • Trascorrere del tempo da sole con il vostro partner
  • Parla con altre madri, in modo da poter imparare dalle loro esperienze.
  • Iscriversi a un gruppo di sostegno per le donne con la depressione.
  • Non apportare cambiamenti di vita importanti durante la gravidanza. Le principali modifiche possono causare stress non necessari. A volte i grandi cambiamenti non possono essere evitati. Se così fosse non esistate a chidere aiuto.
Link sponsorizzati