Cosa è il melanoma


Il melanoma è un tipo di cancro della pelle . Inizia nelle cellule della pelle dette melanociti. Per comprendere il melanoma, è utile conoscere la pelle e i melanociti – quello che fanno, come crescono, e cosa succede quando diventano cancerose.

Link sponsorizzati

La pelle

La pelle è il più grande organo del corpo. Protegge dal calore, dalla luce solare, da lesioni e infezioni. Aiuta a regolare la temperatura corporea, i depositi di acqua, di grasso, e produce vitamina D .

La pelle ha due strati principali: l’esterno dell’epidermide e l’interno il derma .

L’epidermide è in gran parte costituito da cellule chiamate  squamose. Cellule rotonde dette cellule basali si trovano sotto le cellule squamose nell’epidermide. La parte inferiore dell’epidermide contiene anche i melanociti. Il derma contiene i vasi sanguigni, vasi linfatici, follicoli piliferi e delle ghiandole. Alcune di queste ghiandole producono il sudore, che aiutano a regolare la temperatura corporea. altre ghiandole producono il sebo , una sostanza oleosa che aiuta a mantenere la pelle idratata. Il sudore e il sebo raggiungono la superficie della pelle attraverso piccole aperture chiamate pori.

melanoma.jpg

 

Melanociti e nevi

 i Melanociti producono melanina , il pigmento che dà alla pelle il suo colore naturale. Quando la pelle è esposta al sole, i melanociti producono più pigmento, causando il fenomeno dell’abbronzatura.

A volte, gruppi di melanociti tendono a formare tessuto canceroso.  i Nevi invece sono molto comuni. i Nevi  possono essere rosa, marrone chiaro, marrone, o un colore che è molto vicino al normale tono della pelle della persona. Le persone che hanno la pelle scura tendono ad avere nevi molto scuri. Essi sono di solito rotondi o ovali e più piccoli di una punta di matita. Possono essere presenti alla nascita o apparire più tardi – in genere prima dei 40 anni. Essi tendono a svanire nelle persone anziane. I nevi rimossi chirurgicamente generalmente non ritornano.

Capire come si forma il tumore

Il cancro inizia nelle cellule, i mattoni che compongono i tessuti. I tessuti costituiscono gli organi del corpo. Normalmente, le cellule crescono e si dividono per formare nuove cellule a seconda delle esigenze del corpo. Quando le cellule invecchiano, muoiono, e le nuove cellule prendono il loro posto.

A volte questo processo ordinato va storto. Nuove cellule si formano quando il corpo non ha bisogno di loro, e le cellule vecchie non muoiono quando dovrebbero. Queste cellule extra possono formare una massa di tessuto chiamata  tumore. Non tutti i tumori sono cancri

  • I tumori possono essere benigni o maligni:
  • I tumori benigni non sono il cancro:
  • Raramente sono in pericolo di vita.
  • Di solito, i tumori benigni possono essere rimossi, e raramente ricrescono.

Cellule provenienti da tumori benigni non si diffondono ai tessuti intorno a loro o ad altre parti del corpo.

I tumori maligni sono cancri:

  •  Essi sono generalmente più gravi e possono essere  pericolosi per la  vita.
  •  I tumori maligni in genere possono essere rimossi, ma possono ricrescere.
  •  Cellule provenienti da tumori maligni possono invadere e danneggiare i tessuti e gli organi vicini. Inoltre, le cellule maligne possono migrare dal tumore originale e infiltrarsi nel circolo ematico o nel sistema linfatico. È così che le cellule tumorali diffuse dal tumore originario (tumore primario) possono formare nuovi tumori in altri organi. La diffusione del cancro è chiamato metastasi . Diversi tipi di cancro tendono a diffondersi in diverse parti del corpo.

Melanoma

Il melanoma si verifica quando i melanociti (cellule pigmento) diventano maligne. La maggior parte sono le cellule del pigmento nella pelle, quando inizia il melanoma della pelle, la malattia viene chiamata melanoma cutaneo. Il melanoma può verificarsi anche negli occhi ( melanoma oculare o intraoculare). Raramente, il melanoma può insorgere nelle meningi, nel tratto digestivo, nei linfonodi, o altre aree.

Il melanoma è uno dei tumori più comuni. La probabilità di svilupparlo aumenta con l’età, ma questa malattia colpisce persone di tutte le età. Esso può verificarsi su qualsiasi superficie della pelle. Negli uomini, il melanoma si trova spesso sul tronco (la zona tra le spalle e le anche) o della testa e del collo. Nelle donne, si sviluppa spesso sulla parte inferiore delle gambe. Il melanoma è raro nelle persone di colore e gli altri con la pelle scura. Quando si sviluppa in  persone di pelle scura, essa tende a manifestarsi sotto le unghie, o sul palmo delle mani o piante dei piedi.

Quando il melanoma si diffonde, le cellule tumorali possono comparire nei linfonodi vicini. Se il tumore ha raggiunto i linfonodi, può significare che le cellule tumorali si sono diffuse ad altre parti del corpo come il fegato, i polmoni o il cervello. In tali casi, le cellule tumorali  sono ancora nuove cellule di melanoma, e la malattia viene chiamata melanoma metastatico .

 

melanoma foto.jpg

 

Quali sono i fattori di rischio per il melanoma?

Nessuno conosce le cause esatte del melanoma. I medici possono raramente spiegare perché una persona si ammala e un’altra no.

Tuttavia, la ricerca ha dimostrato che le persone con determinati fattori di rischio hanno più probabilità di altri di sviluppare un melanoma. Un fattore di rischio è qualcosa che aumenta la probabilità di una persona di sviluppare una malattia. Eppure, molti di coloro che ricevono questa malattia non hanno fattori di rischio noti.

Gli studi hanno trovato i seguenti fattori di rischio per il melanoma:

Nevi displastici : nevi displastici sono  nevi normali.I nevi displastici sono comuni. Il rischio di melanoma è maggiore per le persone che hanno un elevato numero di nevi displastici. Il rischio è particolarmente elevato per le persone con una storia familiare di melanomi.

  • Avere Molti (più di 50) nevi : aumenta il rischio di sviluppare melanoma.
  • Pelle chiara :Il melanoma si verifica più frequentemente nelle persone che hanno la pelle chiara  ( queste persone di solito hanno i capelli biondi o rossi e occhi azzurri) che non nelle persone con pelle scura. Questo accade probabilmente  perché la pelle chiara è più facilmente danneggiata dal sole.
  • Storia personale di melanoma o cancro della pelle : le persone che sono state trattate per melanoma presentano un rischio elevato di  recidiva. Alcune persone sviluppano più di due melanomi.
  • Storia familiare di melanoma : Il Melanoma è spesso legato a storie familiari. Avere due o più parenti stretti che hanno avuto questa malattia è un fattore di rischio. Circa il 10 per cento di tutti i pazienti con melanoma hanno un familiare con questa malattia. Quando il melanoma è presente in famiglia è consigliabile  essere controllati regolarmente da un medico.
  • Indebolimento del sistema immunitario : le persone il cui sistema immunitario è indebolito da alcuni tipi di cancro, da farmaci somministrati dopo trapianto d’organi, o da HIV sono ad alto rischio di sviluppare il melanoma.
  • Gravi scottature : Persone che hanno avuto almeno una grave scottatura da bambino o da adolescenti sono ad aumentato rischio di melanoma. A causa di questo, i medici consigliano ai genitori di proteggere la pelle dei bambini dal sole. Tale protezione può ridurre il rischio di melanoma in età adulta. Scottature solari in età adulta sono anche un fattore di rischio per il melanoma.
  • Ultravioletti (UV) : Gli esperti ritengono che gran parte degli aumenti a livello mondiale nel melanoma sia correlato ad un aumento della quantità di tempo che le persone trascorrono al sole. Questa malattia è più comune nelle persone che vivono in aree che ricevono grandi quantità di radiazioni UV del sole. Le radiazioni UV del sole causano un invecchiamento prematuro della pelle e danni alla pelle che possono portare al melanoma. Le sorgenti artificiali di radiazioni UV, come le lampade solari e le docce abbronzanti, inoltre possono provocare danni alla pelle e aumentare il rischio di melanoma.

Quali sono i segni e sintomi di melanoma?

Spesso, il primo segno di melanoma è un cambiamento nella dimensione, forma, colore, o consistenza. La maggior parte dei melanomi hanno un’area nera o blu-nera. Il melanoma può anche apparire come un nuovo nevo. Esso può essere nero, anormale, o “brutto da vedere.”

Se avete domande o dubbi su qualcosa sulla vostra pelle, consultate il medico.

Sintomi e segnali

  • Asimmetria – La forma di una metà non corrisponde l’altra
  • Bordi – I bordi sono spesso laceri, dentellati,irregolari,il pigmento può diffondersi nella pelle circostante.
  • Diametro – C’è un cambiamento in termini di dimensioni, di solito un aumento. I Melanomi sono solitamente più grandi della gomma di una matita.

I Melanomi in fase iniziale possono essere trovati quando un nevo esistente cambia leggermente, ad esempio, quando si forma una zona scura intorno. Nel melanoma avanzato, l’aspetto potrebbe cambiare in modo radicale, ad esempio, può diventare grumoso o in rilievo. Il problema più grosso di questo tumore è che  di solito non causano dolore.

Un esame della pelle è spesso parte di un controllo di routine da parte del medico. La gente dovrebbe comunque controllare periodicamente la propria pelle.

Il melanoma può essere curato se viene diagnosticato e trattato quando il tumore è sottile e non ha invaso profondamente la pelle. Tuttavia, se il melanoma non viene rimosso in fase iniziale, le cellule tumorali possono crescere verso il basso dalla superficie della pelle e invadere i tessuti sani. Quando un melanoma diventa denso e profondo, la malattia si diffonde spesso ad altre parti del corpo ed è difficile da controllare.

Persone che hanno avuto melanoma corrono un rischio elevato di sviluppare un nuovo melanoma. Le persone a rischio, per qualsiasi motivo devono verificare periodicamente la loro pelle e periodicamente fare dei check up.

Come viene diagnosticato il melanoma?

Se il medico sospetta che una macchia sulla pelle sia un melanoma, sarà necessaria  una biopsia . Una biopsia è l’unico modo per fare una diagnosi definitiva.
Una biopsia di solito può essere fatta in ambulatorio in anestesia locale. Un patologo esamina quindi il tessuto al microscopio per verificare la presenza di cellule tumorali.

Referenze »

Quello che c’è da sapere sul melanoma e altri tumori della pelle. National Cancer Institute. http://www.cancer.gov/cancertopics/wyntk/skin. Consultato il 10 maggio 2012.
Abeloff MD, et al. Clinical Oncology di Abeloff. 4a ed. Philadelphia, Pa.: Churchill Livingstone Elsevier, 2008. http://www.mdconsult.com/das/book/body/208746819-4/0/1709/0.html. Consultato il 10 maggio 2012.
Habif TP. Clinica Dermatologia: A Guida colori per diagnosi e terapia. 5 ed. Edimburgo, Regno Unito, New York, NY: Mosby Elsevier, 2010. Consultato il 7 maggio 2012.
Sureda N, et al. Trattamento chirurgico conservativo subungueale (matrice derivata) del melanoma: Relazione di sette casi e revisione della letteratura. British Journal of Dermatology. 2011; 165:852.
Seetharamu N, et al. Melanomi della mucosa: A case-based revisione della letteratura. L’oncologo. 2010; 15:772.
Intraoculare (occhio) il trattamento del melanoma (PDQ). National Cancer Institute. http://www.cancer.gov/cancertopics/pdq/treatment/intraocularmelanoma/patient/. Consultato il 15 mag 2012.
Smith RA, et al. Screening dei tumori negli Stati Uniti, 2012: Una revisione delle linee guida attuali Cancer Society americana e le questioni attuali in materia di screening del cancro. A CA Cancer Journal for Clinicians. 2012; 62:129.
Pelle esami. SkinCancerNet. http://www.skincarephysicians.com/skincancernet/skin_examinations.html. Consultato il 10 maggio 2012.
Servizi di prevenzione per gli adulti. Bloomington, Minnesota: Institute for Clinical Improvement Systems. Consultato il 15 mag 2012.
Zelboraf (prescrizione informazioni). South San Francisco, California: Genentech Inc., 2011. http://www.zelboraf.com/dermatology/index.html. Consultato il 11 maggio 2012.
Servizi US Preventive Task Force. Screening per il cancro della pelle: US Preventive Services Task force dichiarazione raccomandazione. Annals of Internal Medicine. 2009; 150:188.
Melanoma. Fort Washington, Pennsylvania: National Comprehensive Cancer Network. http://www.nccn.org/professionals/physician_gls/f_guidelines.asp~~V. Consultato il 10 maggio 2012.
Melanoma trattamento. National Cancer Institute. http://www.cancer.gov/cancertopics/pdq/treatment/melanoma/healthprofessional/. Consultato il 10 maggio 2012.
Finn L, et al. La terapia per il melanoma metastatico: il passato, presente e futuro. BMC Medicine. 2012; 10:23.

Link sponsorizzati