Cardiopatie


Il termine cardiopatia indica, in modo generico, qualsiasi condizione patologica a carico del cuore. un’arteria coronaria può restringersi oppure occludersi, una delle valvole monodirezionali del cuore può cessare improvvisamente di funzionare, oppure il tessuto specializzato che conduce gli impulsi elettrici può funzionare in modo anomalo.

Link sponsorizzati

Infarto-sintomi.jpg

Così come esistono molte condizioni patologiche cui il cuore può andare incontro, vi è un ampio ventaglio di possibli segni e sintomi che accompagnano a tali condizioni. Molti pazienti con cardiopatie lamentano dolore al centro del torace. Altri avvertono soltanto un lieve fastidio  al torace o, perfino non avvertono alcun disturbo. In alcuni casi vi è dispnea, mentre in altri casi vi è soltanto l’insorgenza di improvvisa sudorazione, di nausea e di vomito.

Poichè i segni e i sintomi di cardiopatia variano in modo così marcato e sono attribuibili anche a condizioni patologiche che nulla hanno a che vedere con il cuore, è sempre prudente in presenza di determinati sintomi, trattare come se si avesse la certezza di una cadiopatia senza perdere tempo. Il sintomo più noto di cardiopatia è rappresentato  dal dolore toracico. Tipicamente, il paziente descrive dolore come gravativo, sordo, opprimente o costrittivo. Talvolta il paziente nega con forza di avvertire dolore di qualsiasi tipo, ma può ammettere di avvertire un senso di oppressione. Alcuni pazienti descrivono tale sensazione come un semplice fastidio, ciò rappresenta un buon esempio del perchè si debba lasciare all paziente la possiblità di descrivere a parole i propri sintomi.

cuore.jpg

Il dolore, il senso di oppressione o fastidio frequentemente sono irradiati lungo gli arti superiori, in direzione dell’addome o verso la mandibola. L’irradiazione al braccio sinistro è riferita dal pazienti più spesso  rispetto all’irradiazione al braccio destro, ma possono anche verificarsi entrambe. Un altro frequente disturbo è la difficoltà di respirazione, vale a dire la dispnea. Talvolta il dolore è talmente intenso che assorbe tutta l’attenzione del paziente, mettendo in ombra gli altri sintomi elencati.

I pazienti cardiopatici sono spesso ansiosi. In tali casi il disturbo  assume carattere di una sensazione di catastrofe o morte imminente, espressa dal paziente. Altri sintomi frequenti in pazienti con cardiopatia acuta sono la nausea e il dolore o il senso di oppressionem localizzato  ai quadranti addominali superiori ( il dolore epigastrico). Un reperto meno frequente è la perdita di coscienza, che può essere dovuta a una velocità eccessiva del battito cardiaco o, al contrario, troppo ridotta. In entrambi i casi si ha un flusso inadeguato di sangue ossigenato al cervello. Di solito il ripristino della coscienza è rapido. In questi pazienti  si osservano spesso segni secondari , quali la sudorazione improvvisa e le anomalie del polso, molte volte accompagnati da una alterazione della pressione arteriosa.Molti pazienti con sudorazione improvvisa pensano di essere in preda ad un episodio influenzale: ciò può essere conseguenza del fatto che tali pazienti rifiutano di rendersi conto o non accettano di soffrire di una cardiopatia.

 La frequenza del polso può risultare troppo bassa o troppo elevata con frequenti aritmie. Alcuni lamentano palpitazione, vale a dire battiti cardiaci irregolari o veloci avvertiti come un vibrante dattito d’ali al torace. In alcuni casi vi è ipotensione in altri ipertensione. I pazienti con cardiopatie acute possono presentare molto quadri clinici diversi, una percentuale di pazienti affetti da cardiopatie acute, compresa fra il 10 e il 20% non avverte alcun fastidio al torace. A causa della molteplicità di quadri clinici e tenendo sempre presenti le complicanze potenzialmente gravi delle condizioni patologiche cardiache, è sempre bene trattare la cosa con la massima cura e mantenere sempre una ltissimo grado di sospetto.

Segni e Sintomi

  • Dolore, senso di  oppressione o di fastidio localizzato al torace e ai quadranti addominali superiori.
  • Dispnea ( detta anche fame d’aria)
  • Palpitazione
  • Improvvisa comparsa di sudorazione accompagnata da nausea e spesso vomito
  • Ansia senso di morte imminente (attenzione sintomo spesso riferibile a pazienti ansioni che non hanno assolutamente cardiopatie)
  • Polso anomalo
  • Valori anomali della pressione arteriosa

referenze

  • MC-Graw-Hill Pronto soccorso e interventi di emergenza. Ottava edizione 
  •  Harrison’s principi di medicina interna , 16th edn. McGraw-Hill. ISBN 0-07-139140-1.
Link sponsorizzati